POLITICA – Il leader della Lega Nord Matteo Salvini ha annunciato tramite Batistini Leonardo, Consigliere della Lega Nord  nel Comune di Scandicci (Fi) la propria presenza in Via Dei Ciliegi per il 22 aprile, c/o il Campo Rom Ex CNR. Sulle pagine del quotidiano La Nazione la notizia è stata messa in evidenza già nella giornata odierna. NAZIONE ROM-SALVINI (RID)

Insolito per un Europarlamentare dell’UE il modo con cui è stata propagandata la notizia: facebook, il famoso social network al quale sono iscritte 2 miliardi di persone in tutto il pianeta. Il giorno 15 aprile Batistini Leonardo postava il seguente messaggio: “Mercoledì 22 Salvini sarà a Scandicci. Alle 13,30 andremo con lui a  visitare i campi Rom del Cnr e daremo la nostra soluzione… Sgombero immediato e poi (quando non c’è più  nessuno dentro) ruspa… Parleremo anche di sicurezza e dopo andremo a pranzo con Matteo. Chi viene???”FSCEBOOK ROM (RID)

«Immediati i commenti: in poche ore centinaia. – sottolinea la Nazione Rom – Tra i tanti spicca quello del cittadino fiorentino Gabriele Baldari  che il 16 aprile scrive: “le migliaia di Rom o zingari che passano la loro vita a rubare o chiedere elemosina meritano  di rimanere bruciati nelle sudicie capanne”. E’ soltanto uno dei centinaia di commenti a chiara sfondo razzista che popolano i social network. Si evocano Hitler e Mussolini, forni crematori ed un nuovo sterminio dei Rom, Sinti e Caminanti definiti con aggettivi dispregiativi:  “zingari, ladri, nomadi, feccia, escrementi”

Oggi pomeriggio Marcello Zuinisi, legale rappresentante dell’Associazione Nazione Rom (ANR) si è presentato c/o la Stazione dei Carabinieri di Borgo Ognissanti (Fi) dove è stata ratificata una denuncia querela contro Batistini Leonardo e Gabriele Baldari per violazione della legge n. 205 del 25 giugno 1993 conosciuta  come Legge Mancino.

Questa recita essa dispone all’ art. 1 la punizione della “Discriminazione, odio o violenza per motivi razziali, etnici,  nazionali o religiosi” e dispone, salvo che il fatto costituisca più grave reato quanto segue: è punito con la reclusione fino  a un anno e sei mesi o con la multa fino a 6.000 euro chi propaganda idee fondate sulla superiorità o sull’odio razziale  o etnico, ovvero istiga a commettere o commette atti di discriminazione per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi. Con  la reclusione da sei mesi a quattro anni chi, in qualsiasi modo, incita a commettere o commette violenza o atti di provocazione alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi. È vietata ogni organizzazione, associazione, movimento o gruppo avente tra i propri scopi l’incitamento alla discriminazione o alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali  o religiosi. Chi partecipa a tali organizzazioni, associazioni, movimenti o gruppi, o presta assistenza alla loro attività, è punito, per il solo fatto della partecipazione o dell’assistenza, con la reclusione da sei mesi a quattro anni. Coloro che promuovono o dirigono tali organizzazioni, associazioni, movimenti o gruppi sono puniti, per ciò solo, con la reclusione da uno a sei anni.

Nel pomeriggio, il legale rappresentante ANR si è recato inoltre c/o la Prefettura di Firenze – Comitato per l’Ordine e la Sicurezza, dove il Prefetto Luigi Varratta è stato informato che la fattispecie criminale denunciata si inquadra in continuazione con le denunce già prodotte nei confronti di Buonanno Gianluca – Parlamentare Europeo del Partito Politico Lega Nord, La Russa Ignazio – Parlamentare Italiano del Partito Politico Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale, Santanchè Daniela – Parlamentare Italiano del Partito Politico Forza Italia per violazione della stessa legge e dell’apertura del procedimento n. 21007/14 mod 21 istituito da Barlucchi Paolo Sostituto Procuratore della Repubblica – Tribunale di Firenze

VISTO CHE L’ODIO RAZZIALE CONTRO IL POPOLO ROM E’ UN CRIMINE CONTRO L’UMANITA  – conclude la Nazione Rom – ed il concreto pericolo per la sicurezza dei cittadini e cittadine di etnia Rom (120 persone) tra cui numerosissimi bambini rappresentato dalla manifestazione elettorale e di propaganda razzista posta in essere dal Partito Politico della Lega Nord, è stato chiesta la SOSPENSIONE DEL COMIZIO PREVISTO IN DATA 22 APRILE 2015 IN SCANDICCI, VIA DEI CILIEGI c/o EX CNR PER MOTIVI DI ORDINE PUBBLICO E SICUREZZA

La Prefettura è stata inoltre informata che stamani, ANR ha contattato la segreteria politica del Partito Politico della Lega Nord in Via Caro Bellero a Milano e di aver proposto al Segretario Nazionale della Lega Nord di sospendere autonomamente il comizio previsto per prevenire qualsiasi manifestazione di odio e di violenza. Salvini Matteo è stato invitato per il 22 aprile c/o la Casa della Pace e dell’ Accoglienza aperta dall’ Associazione Nazione Rom in Pontassieve, Via Colognolese 1/c per un pranzo di pace e di rispetto degli Accordi Quadro Strutturali di Inclusione dei Rom, Sinti e Caminanti varati dalla Commissione Europea il 5 aprile 2011 (comunicazione n. 173), sottoscritti dall’ex Presidente della Repubblica Napolitano Giorgio e dall’ex Presidente del Consiglio Berlusconi Silvio in data 23 e 24 giugno 2011 c/o Consiglio Europeo e della conseguente Strategia Nazionale di Inclusione varata dal Consiglio dei Ministri il 28 febbraio 2012 con la nomina di UNAR Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali quale Punto di Contatto Nazionale.»

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here