TORINO – I lavoratori della Divisione Passeggeri Regionale di Trenitalia incroceranno le braccia venerdì “per dire no alle nuove procedure di gara del Trasporto regionale e alla costituzione della newco Trenitalia-Gtt”.SCIOPERO TRENITALIA (RID)

Lo sciopero di otto ore, proclamato da Filt-Cgil, Fit-Cisl, UilTrasposrti, Ugl Trasporti, Fast e Orsa, interessa circa 2.500 addetti dei settori mobile, officina, manutenzione, biglietteria e uffici.

Le segreterie regionali Filt-Cgil, Fit-Cisl, UilTrasposrti, Ugl Trasporti, Fast e OsSA ritengono che la scelta della Regione di suddividere in tre lotti la rete ferroviaria regionale “avrà inevitabili ricadute sulla qualità e quantità del servizio, sui livelli e le tutele occupazionali del settore”.

“Contrariamente a quanto auspicato dalla Regione – spiegano in un volantino i sindacati – il frazionamento in lotti e la potenziale presenza di tre diverse aziende di trasporto ferroviario, risponde solo all’esigenza della Regione di fare cassa e sopperire alla esiguità delle risorse pubbliche stanziate a livello nazionale e regionale per il Tpl, senza un reale beneficio per gli utenti. Il 19 gennaio 2015 è stata poi sottoscritta una lettera di intenti tra Trenitalia e Gtt finalizzata alla costituzione di una newco a cui la Regione affiderebbe direttamente la gestione del nodo di Torino, rimandando la gara a un momento successivo, solo per il lotto 1, in modo da consentire a eventuali competitors interessati di poter concorrere all’aggiudicazione del servizio”.

Domani i sindacati faranno un volantinaggio per informare e sensibilizzare i viaggiatori nelle stazioni di Alessandria, Asti, Cuneo e Novara. Nelle stazioni di Torino Porta Nuova, Torino Lingotto e Torino Porta Susa il volantinaggio sarà dalle 7.30 alle 9.30. Giovedì si terrà, al Dopolavoro Ferroviario di Torino, dalle 9.30 alle 12.30, un’assemblea del personale del Gruppo Fs e dell’indotto ferroviario.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here