martedì 19 Gennaio 2021

POLITICA – M5S, RIFORMA SAITTA: ZERO RISPARMI

POLITICA – “La riforma degli ospedali messa punto dalla Giunta Chiamparino è frutto di un calcolo da ragionieri, non lontano da quello tanto criticato dell’ex assessore Monferino della Giunta Cota”. Lo afferma il consigliere regionale pentastellato Davide Bono.

“La Giunta regionale – sostiene Bono – ha semplicemente preso il numero di giornate di ricovero diviso per il tasso atteso di riempimento dei posti letto e ottenuto i numeri di posti letto attesi. A tale risultato sono stati aggiunti i posti letto derivanti dal saldo di mobilità extraregionale e un’ulteriore riduzione di oltre 600 posti letto per la postacuzie. Per un totale di 15464 posti letto a fronte degli attuali 17.202. Questo significa -2238 posti letto in totale, -1649 in acuzie e -589 di postacuzie, pari a 2,6 posti letto per 1000 abitanti in acuzie e 0,9 posti letto per post-acuzie, ben diverso dallo standard nazionale di 3 per acuzie e 0,7 di post-acuzie”.

“Ma il riempimento dei posti letto di ricoveri ordinari – aggiunge – viene calcolato su 365 giorni rendendo poco credibile il mantenimento di tale standard nelle acuzie, dove si tende a liberare il posto nei fine settimana, quando la presenza del personale ospedaliero è ridotto”.

“E mentre Saitta non ha ancora comunicato dove andranno a ricadere questi tagli reparto per reparto – dice ancora – i risparmi previsti dai Programmi Operativi nel 2014 sono a zero.

Se la Giunta continuerà a non fornire i dati, questo Consiglio regionale straordinario sarà solo il primo di una lunga serie”.

Leggi anche...