[label style=”important”]Ascolta l’articolo[/label][audiotube id=”OC7DcWxCnhc” tiny=”yes”]

ALESSANDRIA – Avevano raccolto il “materiale” (risultato sottratto ai legittimi proprietari negli ultimi mesi), poi, in coincidenza con l’ultimo fine settimana del mese di settembre, avevano deciso di portare tutto nel paese di origine, uno degli Stati del Nord-Africa dove pare sia fiorente il commercio di veicoli a due ruote.  

POLIZIASARDEGNAB.C. e H.J., residenti nella provincia di Novara, con quel vecchio furgone fornito in prestito da un connazionale, si sono messi in viaggio per raggiungere la città di Genova dove avevano prenotato il biglietto per la nave diretta in Tunisia.

Quando però sono stati fermati sull’A/26 dei trafori da una pattuglia di Polizia Stradale in forza alla Sezione di Alessandria ed in servizio alla Sottosezione di Ovada, sono iniziati i “problemi”.

I documenti di circolazione non erano in regola, il peso del mezzo era “eccessivo” ma, soprattutto, nel vano di carico erano presenti motorini e biciclette in quantità sospetta.

Raggiunto un luogo idoneo per scaricare la merce, è stato determinato che i ciclomotori presenti erano 8 (di diverse case produttrici) e le biciclette, una delle quali del valore di  poco inferiore ai mille euro, erano 7.

Gli accertamenti sui ciclomotori hanno determinato che tre di essi erano stati rubati nella città di Novara, mentre per gli altri e per tutte le biciclette sono stati avviati accertamenti per determinarne la provenienza.

Le immagini delle biciclette saranno “postate” sui diversi siti della Polizia di Stato per l’eventuale individuazione da parte di proprietari.

Considerato il rischio di sottrarsi alla giustizia italiana, visto che erano diretti all’estero, B. C. classe 1968 e H. J. classe 1985, sono stati arrestati perché gravemente indiziati del delitto di ricettazione.

Il P.M. della Procura della Repubblica di Alessandria ha richiesto la convalida del fermo e, dopo l’interrogatorio di garanzia ed in attesa del processo, ha concesso agli arrestati di raggiungere le rispettive residenze in Italia.

I controlli mirati svolti dalla Polizia Stradale di Alessandria nella scorsa settimana hanno consentito, inoltre, di denunciare 9 persone per guida in stato di ebbrezza e di ritirare altrettante patenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here