BRESCIA – I Carabinieri di Breno hanno denunciato due allevatori, padre e figlio per l’uccisione di un cane a colpi di bastone e pietre in Valcamonica.

obiettivonewsIl terribile fatto era stato documentato da un escursionista che aveva ripreso con il proprio telefonino la scena. Le immagini erano poi state inviate a un quotidiano locale che ha pubblicato l’articolo. I Militari dell’Arma hanno identificato i responsabili, persone note nella zona per la loro attività di mandriani e casari e che sono stati riconosciti da molte persone, denunciandoli per uccisione di animali: un 80enne di Breno (Brescia) e il figlio 49enne e hanno ricordato che la pena prevista per questo reato è fino a mesi 18 di reclusione.

 

Per rispetto non verranno pubblicate le foto, troppo “crude” per noi di O.N., sperando che per una volta venga applicato il massimo della pena prevista dalla legge per i fautori di questi gesti. (la Redazione di ObiettivoNews)

1 COMMENTO

  1. MOSTRUOSO!!! spero si possa dare almeno un piccolo segno di civiltà comminando una sanzione penale esemplare nei confronti dei colpevoli di un gesto cosi disumano…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here