INGRIA – Prima funzione, lo scorso 13 luglio, presso la chiesa di San Giacomo ad Ingria, del nuovo Parroco della ValSoana (Ingria, Ronco Canavese e Valprato).

don-lucaSi tratta di Don Luca Pastore, 33 anni, originario di Brosso, in Valchiusella, in passato viceparroco a Rivarolo e Chivasso.

Una gran quantità di fedeli si è riunita ad accogliere l’arrivo del nuovo parroco ufficiale, mancanza che si avvertiva da tempo in una comunità che, pur vantando solo 49 residenti, è popolata soprattutto d’estate da un gran numero di turisti ed affezionati alle varie feste religiose della tante cappelle che compongono le frazioni dello stesso Comune, prima fra tutte, la Cappella della frazione Mombianco, che si distingue addirittura a livello nazionale per il fatto di essere dedicata alla Sacra Sindone.

La Santa Messa, presenziata dall’Amministrazione Comunale con il gonfalone dell’ente, dalla Pro Loco e da molti giovani, è davvero apprezzata da tutti i presenti, anche per l’uso molto frequente durante la celebrazione di parole ed espressioni in dialetto piemontese. Per mantenere vive le tradizioni sono stati donati dei libri-dizionari del patois francoprovenzale sia a Don Luca che al diacono Massimo Pignocco, il quale seguirà tutte le prossime funzioni in ValSoana.

Dopo la messa Don Luca è stato accompagnato dagli amministratori per un breve tour degli uffici Comunali, mentre verso l’una è iniziato il pranzo con i fedeli al Ristorante Pont Viej di Fraz.Belvedere, l’unico di tutto il Comune di Ingria, da poco riaperto con la nuova gestione. Si è quindi concluso in modo conviviale il primo giorno del nuovo parroco di Ingria Don Luca, trascorso con molto entusiasmo reciproco da tutti i presenti, con la speranza che questo possa essere un ennesimo segno di rinascita di questa piccola Comunità, primo Comune della Valle denominata ormai da qualche anno, “Fantastica”!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here