ROMA – Decine gli interventi effettuati dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma a seguito di segnalazioni giunte al numero di pronto intervento “112”.

carabinieri notte 2-2-2Furti in appartamento e su autovetture, borseggi, rapine e spaccio di stupefacenti sono i reati per i quali i Carabinieri sono stati maggiormente impegnati. 65 persone arrestate e 35 denunciate a piede libero, è il bilancio dell’attività svolta nelle ultime 48 ore dai Carabinieri del Comando Provinciale di Roma. Si tratta di arresti eseguiti quasi tutti in flagranza di reato, nel corso dei servizi di controllo mirati al contrasto della criminalità nella Capitale e provincia e ad arginare ogni eventuale forma di degrado. Più del 50 per cento degli arrestati sono cittadini stranieri. Numerosi i pusher sorpresi a spacciare droga soprattutto fuori da locali notturni, locali pubblici e luoghi di aggregazione all’aperto. Sequestrate centinaia di dosi di droga pronte ad essere vendute in strada, molti anche i giovani segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntori di stupefacenti. In questo contesto operativo, i Carabinieri delle Compagnia Roma piazza Dante e Roma Trastevere hanno concentrato i loro sforzi nelle rispettive zone di competenza, che abbracciano i luoghi della movida della Capitale: Pigneto, San Lorenzo, piazza Trilussa, Ponte Sisto e i vicoli che si inoltrano nel cuore del rione trasteverino sono state battute palmo a palmo dai militari. Effettuati anche decine di controlli amministrativi agli esercizi commerciali: a San Lorenzo, in particolare, i Carabinieri hanno contestato sanzioni pari a 3.500 euro nei confronti del responsabile di un’associazione culturale in cui si vendevano alimenti e bevande ai clienti non associati, pur non essendo in possesso della prevista licenza. Sarà valutata la proposta di chiusura dell’esercizio.
Particolare attenzione è stata posta dai Carabinieri della Compagnia Roma Centro nel quadrante della Stazione Termini. Le 35 denunce a piede libero sono scattate proprio nei pressi del principale scalo ferroviario della Capitale. Intensi i controlli e le verifiche anche nella zona di Tor Bella Monaca, dove i Carabinieri della Compagnia di Frascati hanno predisposto un piano di sorveglianza con posti di blocco e di controllo nelle principali strade che attraversano il quartiere. Oltre 300 le persone identificate e 160 i veicoli ispezionati. Mirati controlli sono stati eseguiti anche su persone con precedenti penali e agli arresti domiciliari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here