RIVAROLO CANAVESE – “Ogni promessa è debito e va mantenuta”.  Scrive così in un comunicato, Alessandro Chiapetto, consigliere di minoranza del Movimento 5Stelle, che lo scorso mercoledì 16 luglio, ha inviato al protocollo comunale di Rivarolo Canavese la lettera di rinuncia agli emolumenti a lui spettanti dai gettoni di presenza per i Consigli Comunali e le Commissioni Permanenti, come anticipato durante l’ultimo Consiglio Comunale.

Chiapetto-in-consiglio“Nelle motivazioni della comunicazione – prosegue – si è evidenziata la necessità di riconoscere il momento storico attuale che vede il nostro Paese in serie ristrettezze economiche e si è sottolineata la funzione sociale degli amministratori locali. Come gruppo Movimento 5 Stelle di Rivarolo riteniamo sia importante che l’Amministrazione assuma una forte prese di posizione istituzionale a tutela dei nuclei familiari disagiati. Per tale motivo si è richiesto che la somma, seppur di modesta entità, sia messa a disposizione del bilancio comunale su capitoli atti a sostenere interventi con finalità sociali.”

E aggiunge: “Visto il bilancio in approvazione purtroppo pesante per i cittadini a causa delle tariffe IUC, TASI e TARI praticamente ai massimi livelli, confidiamo che anche l’amministrazione del Sindaco Rostagno voglia prendere atto di questo momento di necessità! Sarebbe un ottimo segnale rinunciare se non a tutta, almeno ad una buona parte dell’indennità in favore di fasce sociali disagiate.  Sappiamo bene che anche nella seppur “ricca” città di Rivarolo vi sono molte famiglie in stato di necessità. Proprio in questi termini ci siamo appunto mossi nel presentare gli emendamenti al bilancio previsionale 2014 che entro la stessa giornata andavano protocollati in Comune. Ora starà alla maggioranza decidere se accogliere o meno le nostre proposte. Ciò che è certo – conclude – è che come opposizione abbiamo fatto tutto il possibile, avendo a disposizione soli sette giorni di tempo, per vagliare centinaia di pagine di documentazione con purtroppo limitate possibilità di variazione e di manovra rispetto a quanto deciso.”

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here