CRONACA – Maxisequestro beni per 100mln all’ imprenditore Alfonso Letizia, che gli investigatori della Dia considerano “dominus” dell’ omonimo gruppo imprenditoriale, e ritenuto colluso con il clan di camorra dei Casalesi. Sigilli a fabbricati, terreni, auto, società. Per i Casalesi – secondo gli investigatori – Letizia era “punto di riferimento” perché metteva a disposizione del clan i propri impianti di produzione del calcestruzzo e, in cambio, la camorra imponeva le sue forniture di calcestruzzo, naturalmente a prezzo maggiorato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here