Guarda il servizio

CANAVESE – Arriva in Canavese l’urna contenente la reliquia di Don Bosco.

urna-don-boscoIl peregrinaggio, in preparazione del bicentenario della nascita che si terrà nell’aprile 2015, ha attraversato tutto il mondo, per terminare in Canavese (Ivrea, San Benigno e Cuogné).

A Ivrea, venerdì 17 gennaio, dopo l’accoglienza all’Istituto cardinal Cagliero delle ore 8, in mattinata alle 10 ci sarà il ritiro del clero e di religiosi della diocesi predicato dall’Ispettore salesiano don Stefano Martoglio. Alle 17 l’urna verrà trasportata dal teatro alla cappella dell’Istituto salesiano, dove alle 18 sarà celebrata la S. Messa seguita da preghiera e devozione personale.
Alle 21 ci sarà una Veglia animata dai Movimenti e dalle associazioni.
Sabato 18 gennaio, alle 7.30 la S. Messa nella cappella; alle 9 pellegrinaggio con l’urna di don Bosco sino alla Cattedrale di Ivrea, dove alle ore 10.30 il vescovo monsignor Edoardo Cerrato celebrerà la Santa Messa.

Al pomeriggio l’urna sarà traslata a San Benigno, dove, arriverà alle 15. L’accoglienza da parte dei ragazzi sarà preceduta, alle 14,30 in piazza del Municipio, da un concerto della General Vincent Marching Band. Alle 15,15 l’avvio del cammino verso l’Abbazia, dove alle 15,40 ha inizio la preghiera con i ragazzi della Vicaria e la libera venerazione dell’urna. Alle 16,15 spettacolo a tema all’oratorio, per ragazze e ragazzi. S. Messa alle 17,30 in Abbazia presieduta da monsignor Edoardo Cerrato, con ordinazione diaconale di un giovane salesiano. Dalle 19 spazio per la venerazione personale e alle 21 la veglia di preghiera con i giovani della diocesi.

 

L’urna partirà da San Benigno il 19 gennaio, domenica mattina, alla volta della diocesi di Aosta, per poi tornare in Canavese, a Cuorgnè, lunedì 20 gennaio. Alle 18 arriverà in piazza Morgando, e, dopo il saluto del Sindaco, partirà la processione per le vie della città. Alle 18,15 verrà celebrata la S.Messa in Parrocchia e si concluderà alle 21 con la veglia di preghiera.