SAN MARTINO CANAVESE – Ancora un grande successo di pubblico per la terza tappa dopo quelle di Moncrivello e Cuorgnè della conferenza itinerante “Arduino d’Ivrea tra sogno e visioni. Il culto Mariano e l’Ordine degli Umiliati”, questa volta su invito del Comune di San Martino Canavese, svoltasi sabato 9 novembre.

san-martinoSan Martino Canavese è proprio il luogo eporediese di origine di uno dei rami importanti della casata dei discendenti del re d’Italia, i conti di “San Martino”. Valter Fascio, scrittore di gialli medievali e studioso di storia locale, nonché guida dell’abbazia di Fruttuaria, sulla base di notizie documentate, frutto di lunghe ricerche personali condotte negli anni con passione, ha illustrato ai partecipanti alcuni aspetti sconosciuti e ancora segreti di questa grandiosa figura storica del nostro Piemonte e d’Italia. Nello specifico, la presentazione, arricchita da nuove immagini e ricerche, ha trattato il possibile legame tra gli ultimi seguaci del re d’Italia, esiliati e proscritti dall’Imperatore Enrico II, e la possibile prima fondazione dell’Ordine religioso degli Umiliati in Viboldone, poi confluito nello stesso Ordine Benedettino. Gli affascinanti aspetti, tra il mito e la realtà, riguardanti il misterioso “sogno” arduinico datato al 1016 e la guarigione miracolosa avvenuta del sovrano per grazia ricevuta da Maria Assunta, con il successivo  patrocinio alla costruzione dei tre famosi santuari mariani piemontesi di Crea, Belmonte e Sant’Andrea di Torino (oggi La Consolata), non hanno mancato di incuriosire il pubblico presente. Alla conferenza ha presenziato il Sindaco del comune di San Martino, Domenico Foghino con l’amministrazione comunale, il Presidente dell’associazione “Via Romea Canavesana” Danilo Alberto e il vice Presidente dell’associazione “Rievocando Fruttuaria” di San Benigno Canavese, Massimo Savio. L’evento ha avuto il patrocinio dell’Ordine di Santa Maria di Ivrea, laicato benedettino brasiliano, di cui fa parte il relatore, nato solamente il mese scorso durante l’importante cerimonia svoltasi nell’abbazia di Fruttuaria, e della fondazione internazionale collegata alla Real Casa Arduino d’Ivrea con il suo rappresentante Marchese Luis Roberto di San Martino Lorenzato di Ivrea.

La conferenza proseguirà a richiesta di enti pubblici e privati e verrà a breve replicata dall’autore in altri comuni e luoghi del Canavese.