TORINO – Un forte odore simile al gas, si è sentito per tutta la giornata di ieri nelle zone ovest, nord e centro di Torino, a Mappano, Borgaro, Volpiano, Settimo Smog-ciminieraTorinese, Grugliasco e Beinasco, e centinaia di segnalazioni sono giunte ai centralini dei Vigili del Fuoco, mentre nei giorni scorsi era stato avvertito a Beinasco e Orbassano.

Le indagini dei tecnici dell’Arpa del Piemonte avevano accertato che l’odore era dovuto a un carico di percolato di discarica in trattamento presso un impianto di Orbassano. Carico che ora non si trova più in Piemonte.

Una delle ipotesi al vaglio dei tecnici è che la responsabilità dei cattivi odori sia dovuta alla mancata dispersione in atmosfera della “nube odorigena” che ha ammorbato nei giorni scorsi Beinasco e Orbassano, e hanno quindi escluso eventuali fughe di gas a depositi e da impianti del torinese e anche che l’origine degli odori molesti possa essere il Termovalorizzatore del Gerbido.

Le indagini proseguono.