TORINO – Martedì 25 giugno, il Prefetto di Torino, Alberto Di Pace, ha visitato le sede regionale dell’Agenzia delle Entrate per incontrare il personale degli uffici torinesi. All’incontro ha partecipato anche il Comandante regionale della Guardia di Finanza, Gen. Carlo Ricozzi.

«Il personale dell’Agenzia delle Entrate – ha sottolineato il Prefetto – svolge concretamente un servizio fondamentale per la collettività. L’Agenzia è in questo senso strumento di democrazia e non paradigma dei luoghi comuni sulla burocrazia. Non possono essere tollerati quindi atti di intimidazione o di violenza nei confronti di coloro che quotidianamente svolgono questo servizio.»

Non solo un incontro tra rappresentanti delle istituzioni, ma un modo concreto per manifestare solidarietà ai dipendenti dell’Agenzia in questo delicato momento storico. Da mesi, infatti, continuano a susseguirsi episodi di violenza nei confronti del personale. Nei front office degli uffici gli attacchi verbali sono all’ordine del giorno e non sono mancate le minacce, fino ad arrivare a vere e proprie aggressioni fisiche.

«In questo clima di tensione i nostri funzionari – ha commentato il Direttore Regionale delle Entrate Rossella Orlandi – continuano ogni giorno, con pazienza, a prestare il loro servizio per il bene della collettività. L’iniziativa del Prefetto di venire personalmente a esprimere il suo sostegno ci ha colto piacevolmente di sorpresa e ci fa onore. È lo Stato che riconosce l’importanza del lavoro svolto dall’Agenzia delle Entrate e apprezza pubblicamente l’impegno profuso dal nostro personale.»