lunedì 15 Aprile 2024

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

PERTUSIO – L’ultimo saluto a Domenico Riva, storico maestro

Domenico Riva è stato in realtà molto di più, perché ha prima di tutto combattuto per il suo paese, vestendo il ruolo di partigiano, per poi mettersi a disposizione dei ragazzi e delle ragazze del nostro territorio e dare loro gli strumenti necessari per crescere e diventare dei buoni adulti

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
·

PERTUSIO – Per diverse generazioni di studenti canavesani è stato “’L Maestro”, uomo che ha insegnato a centinaia di giovani del passato a scrivere, a fare di conto, a conoscere la storia oppure la geografia.

Domenico Riva è stato in realtà molto di più, perché ha prima di tutto combattuto per il suo paese, vestendo il ruolo di partigiano, per poi mettersi a disposizione dei ragazzi e delle ragazze del nostro territorio e dare loro gli strumenti necessari per crescere e diventare dei buoni adulti.

Classe 1925, nel giorno del suo 99esimo compleanno, sabato 3 febbraio 2024, Riva si è spento a Grugliasco, nella Rsa dove da un po’ di tempo era residente insieme all’amata moglie Elisabetta. Domenico è stato davvero un punto di riferimento per molti alunni, che hanno trovato in lui una figura forte, ma allo stesso tempo disponibile, capace e preparata, in grado di gestire tanti giovani insieme e insegnare loro diverse materie, come del resto si faceva sino a qualche anno fa.

Riva ha legato la sua figura di maestro in particolare alle realtà di Salassa, Cuorgnè (dove è stato anche responsabile amministrativo) e Salto, mentre a livello familiare forte è stato il legame con il paese di Pertusio.

E proprio Pertusio questa sera, lunedì 5, presso la chiesa parrocchiale alle ore 20.30, ospiterà il Santo Rosario, mentre nella giornata di domani, martedì 6 febbraio, alle ore 15 si terranno i funerali. Successivamente la salma di Domenico Riva sarà tumulata nel cimitero cittadino.

Di Riva, che lascia pure il figlio Antonio con i suoi cari, resta un ricordo molto speciale, non solo per quanto fatto per il bene della sua amata patria, per la quale ha rischiato la vita combattendo in montagna, ma soprattutto per ciò che ha trasmesso a quegli allievi che, poi, sono diventati grandi e che grazie ai suoi insegnamenti hanno potuto intraprendere strade di vita importanti.

© Riproduzione riservata

Per restare sempre informato, iscriviti ai nostri canali gratuiti: la newsletter di WhatsApp per le notizie di Cronaca (per iscriverti invia un WhatsApp con scritto NEWS ON al 342.8644960); iscriviti al nostro canale Telegram (ObiettivoNews); oppure, da oggi, puoi anche iscriverti al nostro nuovo canale WhatsApp (https://whatsapp.com/channel/0029Va9vIQO30LKS6x1jWN14con le notizie selezionate dalla nostra redazione.

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------

Ultim'ora

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img