venerdì 12 Aprile 2024

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

VARANO – Davide Conte trionfa nel primo round del Motoestate a Varano (FOTO)

Il pilota chivassese ha portato la sua Yamaha R7 davanti a Piero Roma sull’Aprilia e a Edoardo Bocellari in sella a ProtoGini nella categoria “Twins Cup”; sfortuna per Mattia Sorrenti nella 300 vittima di una scivolata mentre era al comando

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

VARANO – Anche il WRS Motoestate, che ha visto scendere in pista tutte le categorie, ha fatto il suo esordio stagionale a Varano. Fine settimana davvero al top per il giovane e promettente pilota chivassese Davide Conte che, ad una settimana dal via del primo round del “Yamaha R7 Cup” (30 aprile a Misano), ha trionfato nella categoria Twins Cup, la novità dell’anno.

“Sabato mattina al primo turno non sono partito alla grande perché abbiamo avuto subito un problema elettrico; nel secondo ho iniziato a lavorare step by step con l’obiettivo, oltre alla gara, di fare chilometri per l’R7, ed è andata benissimo. Proprio durante il secondo turno abbiamo iniziato a provare modifiche tecniche sulle sospensioni che hanno funzionato. Sono andato forte e ho fatto la pole position scendendo sotto il 1.’12, avevo ancora un pochino di margine ma non ho voluto esagerare, anche perché l’ultima cosa da fare questo weekend era buttarsi per terra. La gara è andata bene, devo perfezionarmi ancora con le partenze, ma sto migliorando. Alla prima curva ho girato secondo e poi, da lì, ho iniziato a studiare un po’ il primo (in sella ad un Aprilia con tanti cavalli in più), ma nel guidato riuscivo ad essere più veloce.

Intorno al quarto giro lui ha fatto un errore e lì ho capito che era il momento di andare via; l’ho passato, me ne sono andato e ho vinto. Bello, sono veramente contento, il MES ha sempre una bellissima atmosfera. La moto è migliorata molto, abbiamo fatto un bel po’ di chilometri e siam pronti per l’R7 Cup. Le aspettative per domenica sono alte: punto alla top 5, a stare davanti e provare a giocarmi la vittoria, oltre ad un buon piazzamento. Io però ho ancora pochi chilometri per cui bisogna sfruttare tutti i momenti, procedendo passo dopo passo, con piccole modifiche per arrivare al feeling giusto per affrontare la gara di domenica” ci ha confidato Davide subito dopo la gara. Conte ha preceduto Piero Roma su Aprilia ed Edoardo Bocellari in sella a ProtoGini. Quarta posizione per Luciano Bisconti che sulla Ros moto, ha sfiorato il podio per soli due decimi.

“Penso che questa categoria regalerà diverse emozioni a noi piloti ed a chi sarà sugli spalti. Un mix tra una categoria 300 ed una categoria Supersport con tempi veramente importanti per la cavalleria che questi bicilindrici vantano. Non nascondo anche un pelo di amarezza per come sia finita visto che, probabilmente, il giusto risultato sarebbe stato il terzo posto. I miei complimenti vanno a Piero Roma e Davide Conte per il secondo posto e la vittoria” ha commentato Bisconti. Soddisfatto anche Ezio Rosboch, nonostante lo stop dovuto alla rottura della frizione al primo giro: “Il weekend sotto il profilo sportivo è andato molto bene. Davide ha vinto come da pronostico, anche perché giustamente è l’unico che fa il pilota di mestiere; Piero Roma gli è arrivato molto vicino e Luciano Bisconti, leggermente staccato, ma che ha combattuto anche lui contro un pilota molto più giovane, ha ottenuto anche un tempo sul giro migliore. Io nella seconda qualifica stavo per migliorare il mio best personale poi un salto del cordolo e conseguente sbacchettata all’ultima variante mi hanno fatto perdere un secondo.

Ma la cosa meglio riuscita è stato il contorno: 2 giorni in buona compagnia e in allegria, quello che vuole dire “staccare la spina” come dovrebbero essere veramente queste gare, dove non ci si gioca il mondiale, ma ci si trova a stare insieme per condividere la propria passione, aiutarsi nel paddock (prestarsi le chiavi, mangiare insieme, ridere e scherzare) essere rivali in pista ma amici nella vita, con il rispetto reciproco e la sana competizione. Spero che questo trofeo cresca per passare altre giornate così” ha raccontato Rosboch.

Meno fortunato il giovanissimo Mattia Sorrenti, che anche lui domenica 30 aprile sarà al via dell’R7 Cup, nella classe 300. Il pilota torinese, dopo una partenza da manuale, è stato vittima di una scivolata che l’ha tolto dai giochi troppo presto. Sorrenti è un altro promettente pilota, vincitore del MES lo scorso anno, che ha tanto da dimostrare e che sicuramente saprà rifarsi già proprio domenica sul circuito di Misano. Il prossimo appuntamento con il Motoestate è previsto per domenica 28 maggio sul circuito di Cremona.

© Riproduzione riservata

Per restare sempre informato, iscriviti ai nostri canali gratuiti: la newsletter di WhatsApp per le notizie di Cronaca (per iscriverti invia un WhatsApp con scritto NEWS ON al 342.8644960); iscriviti al nostro canale Telegram (ObiettivoNews); oppure, da oggi, puoi anche iscriverti al nostro nuovo canale WhatsApp (https://whatsapp.com/channel/0029Va9vIQO30LKS6x1jWN14con le notizie selezionate dalla nostra redazione.

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------

Ultim'ora

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img