sabato 3 Dicembre 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

OZEGNA – Presentato il secondo Concorso Letterario Nazionale; tema “La parola ritrovata” (VIDEO)

Organizzato dalle Associazioni Aladei e 'L Gavason

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

OZEGNA – La seconda edizione del Concorso Letterario Nazionale curata dagli Aladei (sodalizio di Agliè), verrà organizzata in sinergia con l’Associazione “’L Gavasun” di Ozegna. Il concorso, denominato “La Parola ritrovata” è dedicato, in occasione dell’anniversario di costruzione (400 anni orsono) del Santuario della Madonna del Bosco a Guglielmo Petro, il ragazzo muto a cui, nel 1623, apparve la Madonna che gli restituì la parola.

Obiettivo dell’iniziativa la sensibilizzazione della popolazione e degli studenti all’uso della parola e della comunicazione odierna, con la sua evoluzione.

I testi dovranno essere inviati entro la mezzanotte del 27 febbraio 2023. La partecipazione è gratuita e aperta a tutti. Si potrà produrre un racconto, un saggio o un elaborato (massimo 10 pagine in Times New Roman carattere 10, interlinea singola), il cui tema dovrà essere “La parola ritrovata: dal miracolo del 1623 ai giorni nostri”.

Anche le scuole potranno partecipare con un concorso locale riservato alle medie e alle superiori canavesane con un elaborato per classe (scelto dagli insegnanti), legato al tema della “parola”. Per quanto concerne la scuola primaria (dalla prima alla quinta), potranno partecipare con un disegno per classe (sempre a scelta degli insegnanti).
I primi 15 testi vincitori del Concorso Nazionale verranno pubblicati in un’antologia edita da Baima Ronchetti. L’elaborato più bello si aggiudicherà il Premio Speciale della giuria: 200 euro. Stessa cosa per le scuole Medie e Superiori, il cui premio speciale sarà invece di 100 euro. Per le classi elementare è contemplata solo la pubblicazione ai primi 15 vincitori nelle antologie delle altre sezioni.

La premiazione si terrà il 27 maggio 2023, in sede ancora da definire.

Le giurie che dovranno giudicare gli elaborati sono due; quella per la sezione nazionale è composta da: Sergio Gilardino (Presidente); Marianna Baima Besquet; Massimo Prata; Viola Configliacco Giacolin e Fabio Rava.

Per la sezione locale: Donatella Camizzi (Presidente); Tiziana Biasibetti e Erlisia Brunasso Diego.

Nell’ambito del Concorso Nazionale, da qui fino a maggio 2023, sono state organizzate, a corollario, anche una serie di conferenze che si terrà nella sala consigliare di Ozegna.

Ecco il programma:

Venerdì 28 ottobre 2022 – “La parola nelle lingue del mondo” – Professor Gilardino;

venerdì 11 novembre – “La parola allo scrittore”- Professor Mazzarello;

venerdì 25 novembre – “La parola nei giovani” – cura di Anna Vivarello;

venerdì 3 marzo 2023 – “Anno Domini 1623” – Enzo Morozzo;

venerdì 17 marzo – “Storia della chiesa al tempo del miracolo” – Professor Cozzo;

venerdì 31 marzo – “Ex voto in Italia e nel Canavese” – Professor Renato Grimaldi;

venerdì 14 aprile – “La parola nella musica” – Maestro Castagna e Corale di Agliè;

venerdì 21 aprile – “La parola nella comunicazione” – Daniela Ducoli, Antonio Sgobba…

venerdì 5 maggio – “La genetica nella parola nella storia dell’uomo” – Professor Alberto Piazza, Professor Giacomo Giacobini

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img