domenica 27 Novembre 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

VALPERGA – Marocco o Africa Eco Race? La nuova sfida di Ugo Peila

La voglia di tornare presto a rimettersi in gioco in sella alla propria moto è tanta

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

VALPERGA – Gareggiare nuovamente in Marocco oppure prendere parte all’Africa Eco Race. È la valutazione che sta facendo Ugo Peila, noto imprenditore canavesano, capace negli anni di vivere emozioni forti ma sempre vere, di scoprire luoghi meravigliosi e di dare continuità ad una passione che lo ha portato a gareggiare (ma non solo) in occasione di importanti eventi motoristici di livello nazionale ed internazionale.

Nonostante il fatto che il 2022 sia stato fortemente incentrato sul lavoro, il “sacro fuoco” non si è spento e la voglia di tornare presto a rimettersi in gioco in sella alla propria moto è tanta. Con uno sguardo al recente passato, che lo ha visto protagonista, ancora una volta con i colori del Motoclub Vittorio Alfieri di Asti.
“L’anno che velocemente sta per concludersi mi ha visto impegnato sotto diversi aspetti e per questo motivo ho corso purtroppo meno rispetto agli anni scorsi. Nel 2021, per esempio, ho gareggiato sia nel Rally di Andalusia che in quello del Marocco, dove mi sono difeso egregiamente”.


Tanto da finire per meritarsi, di fatto, un posto nella successiva “Dakar”, che seppur oggi si corra in luoghi diversi rispetto al passato, rimane per chi ama il motociclismo fuoristrada un vero e proprio mito. “Eh sì, mi sono guadagnato il diritto di partecipare, avendo fatto dei risultati ottimi nelle due gare che ho citato, le quali facevano parte del circuito mondiale. Poi sono sopraggiunte altre questioni e ho deciso perciò di rinunciare”.

valperga ugo peila2


La voglia e l’obiettivo di mettersi in gioco nuovamente non mancano e nel 2023 Ugo Peila dovrebbe tornare ad inforcare la sua fida Ktm per affrontare nuove avventure. “Sto facendo le valutazioni necessarie, tenendo sempre ben presente gli impegni del quotidiano ed il lavoro – precisa – La scelta è tra gareggiare nuovamente in Marocco, oppure prendere parte all’Africa Eco Race, una manifestazione che mi affascina parecchio, perché ripercorrerà quelli che sono stati i percorso della Parigi – Dakar di un tempo”.


Insomma, la passione c’è sempre, la voglia di mettersi in gioco anche, perché poi alla fine le soddisfazioni non mancano: “Gli anni passano e prove del genere si fanno sentire, anche se devo ammettere che competere con i grandi della specialità e riuscire a fare bene sono un ottimo stimolo per ripresentarsi al via ogni volta e non pensare ai sacrifici e alla fatica che si devono fare per arrivare al traguardo”.

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img