mercoledì 7 Dicembre 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

LEINI – Due nuovi mezzi per il Comitato cittadino della Croce Rossa

Quello dell’Ambulagioia è un progetto nato in seno al comitato anni addietro con il preciso scopo di andare incontro alle esigenze dei più piccoli

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

LEINI – Il parco mezzi del Comitato cittadino della Croce Rossa si arricchisce di due nuovi veicoli. E non due veicoli qualunque. Due mezzi particolari, in grado di dare risposte precise a precise esigenze, e che metteranno i volontari leinicesi nelle condizioni di rendere un servizio ancora migliore e più puntuale alla collettività: l’Ambulagioia, debitamente attrezzata per rendere meno traumatico il trasporto dei bambini, e un mezzo appositamente strutturato per il trasporto dei disabili, che permetterà di abbattere ulteriori barriere.

L’inaugurazione dei nuovi mezzi si è svolta domenica pomeriggio, nel piazzale della sede del sodalizio, alla presenza dei volontari, delle istituzioni comunali, degli sponsor e dei cittadini che, in qualche modo, sono stati e sono vicini all’associazione.

Quello dell’Ambulagioia è un progetto nato in seno al comitato anni addietro con il preciso scopo di andare incontro alle esigenze dei più piccoli, e quindi trasportandoli con un mezzo colorato, divertente, con operatori formati appositamente per questo scopo. È stato un iter lungo, reperire i fondi necessari per trasformare il sogno in realtà non è stato semplice, ma la determinazione e la voglia di arrivare sono state più forti di tutte le difficoltà. E grazie al lavoro dei volontari e alle tante iniziative messe in campo, grazie alla disponibilità delle Amministrazioni comunali, grazie alla generosità di sponsor, associazioni e cittadini, il traguardo è stato raggiunto.

Il secondo mezzo, adibito al trasporto delle persone con ridotta mobilità, ha avuto un iter meno tortuoso. A farsene carico, donandola al Comitato leinicese, la Chiesa Anima Universale, rappresentata alla cerimonia di inaugurazione dal presidente, ramia Osvaldo Ristuccia, e da ramia Roberto. Un grande atto di generosità. O meglio, uno dei tanti atti di generosità di cui la chiesa si è resa protagonista nel corso degli anni, e che per la seconda volta tocca la Croce Rossa di Leinì. La prima, poco tempo fa, durante la pandemia, quando Anima Universale aveva donato al sodalizio una somma importante (e lo stesso aveva fatto con la Croce Rossa di Treviso) come sostegno all’importante lavoro che stava facendo in quel momento a favore delle persone colpite dal virus. Ennesime perle di una collana di solidarietà più lunga di quanto si possa immaginare.

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img