domenica 3 Luglio 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

SAN BENIGNO – Graffino: «La messa in sicurezza della rotatoria tra le vie Bianco e Garrone è una priorità»

L’incidente avvenuto la scorsa settimana alla rotonda situata tra via Garrone e via Bianco ha portato in evidenza la necessità di intervenire in quell’angolo di territorio

SAN BENIGNO – Solitamente, ad un’Amministrazione appena insediata, si chiede quale sarà la prima cosa che intende fare. Poi, a volte, neppure si deve chiedere perché quella cosa si fa avanti da sola. L’incidente avvenuto la scorsa settimana alla rotonda situata tra via Garrone e via Bianco ha portato in evidenza la necessità di intervenire in quell’angolo di territorio.

Un angolo del quale Ci.Vi.Co., nella precedente Amministrazione, quando sedeva tra i banchi dell’opposizione, aveva già evidenziato le criticità: «Su quella rotatoria si connettono via Garrone, via Bianco e il parcheggio del vicino centro commerciale, con cinque intersezioni, quattro flussi in entrata e cinque in uscita. I mezzi che percorrono la rotatoria per poi andare nel segmento di via Garrone devono transitare per un tratto nella carreggiata che porta da sud-est verso l’ingresso della rotatoria di via Bianco, tanto che si è reso necessario creare una linea di “Stop” che in una manciata di metri costringe le auto che giungono da via Bianco a doversi arrestare e poi avanzare nuovamente, con scarsissima visibilità verso via Garrone direzione sud, per dare precedenza a chi occupi la rotatoria, costituendo una situazione di pericolo».

Nella stessa mozione era stata prospettata quella che poteva essere una soluzione: «Un’inversione del senso di marcia renderebbe più sicuro l’approccio da via Bianco, senza rischio di intersecazione di flussi con un’eventuale “Stop” per chi sopraggiunga da nord per il tratto invertito di via Garrone», proponendo di conferire mandato all’ufficio tecnico per verificare la fattibilità dell’inversione del senso di marcia di via Garrone nel tratto tra via Bianco e via della Resistenza.

«Siamo perfettamente a conoscenza delle criticità di quella zona – spiega il neo sindaco, Alberto Graffino – Non appena saranno risolte le ultime formalità burocratiche, di concerto con l’Ufficio Tecnico cercheremo la soluzione migliore per mettere in sicurezza quell’incrocio».

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img