mercoledì 10 Agosto 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

FAVRIA – Uniamo Favria Lista N.2, Candidato Sindaco Luca Cattaneo: il programma (VIDEO)

I video della presentazione della lista e l’intervista a Luca Cattaneo sul programma

FAVRIA – Presentata nella serata di martedì 7 giugno 2022, presso il salone polivalente di Favria, la Lista n.2 Uniamo Favria, con candidato Sindaco Luca Cattaneo.

Grande partecipazione di pubblico sia in presenza che attraverso la diretta streaming trasmessa sulla nostra pagina Facebook.

Franco Miele, speaker radiofonico e attore, ha magistralmente presentato i candidati e dialogato con Luca Cattaneo circa i punti del programma. Cattaneo ha altresì precisato che Uniamo Favria è una lista civica, senza ingerenze di partiti, e tutto ciò che verrà fatto sarà esclusivamente per la città e i suoi cittadini.

Programma che è suddiviso in due sezioni (come ha spiegato il candidato Sindaco, Luca Cattaneo anche nella nostra intervista in studio): il programma del Fare ovvero dei 100 giorni, e il Programma Amministrativo.

PROGRAMMA DEL FARE – I PRIMI 100 GIORNI

La prima parte del Nostro programma nasce dalla volontà, qualora fossimo eletti, di metterci fi n da subito al lavoro al servizio dei Favriesi, attraverso il consolidamento di vecchi e nuovi servizi.

Avremo un filo diretto con il cittadino e inizieremo a “fare da subito”, con la volontà da parte di tutti Noi di rimboccarci le maniche per migliorare i servizi alla persona, senza promettere, almeno in questa prima fase, troppi impegni economici.

La forza della conoscenza del territorio
I NOSTRI CANTONIERI COMUNALI

I cantonieri comunali rappresentano un grande valore aggiunto per il Comune: sono sul territorio e per questo lo conoscono alla perfezione. Qualora eletto, il Sindaco avocherà a sé la gestione tecnica/operativa dei cantonieri comunali, oltre al coordinamento di tutte le loro attività giornaliere, settimanali e mensili. Sarà valutato anche il completamento della pianta organica con 3 tempi pieni. I cantonieri continueranno a gestire il taglio dell’erba in tutte le frazioni, la pulizia dell’area cimiteriale e tutta la manutenzione ordinaria degli stabili comunali e scolastici, nonché la posa in opera della segnaletica verticale e la manutenzione ordinaria di strade, vie e piazze (rappezzi delle buche, riparazioni dei tombini e altro).

Operazione “FAVRIA PULITA” Territorio, quadranti e spazzatrice

“Favria Pulita” sarà il Nostro primo impegno: una maggiore attenzione al decoro urbano, che si ottiene solamente con un utilizzo costante della spazzatrice presente in magazzino.

Come si può osservare dall’immagine, abbiamo studiato e proponiamo di dividere il territorio comunale in quattro quadranti, in modo tale che una volta alla settimana la spazzatrice provveda alla pulizia meccanizzata di tutte le vie.

I quadranti sono stati individuati dalle dorsali longitudinali di via Caporal Cattaneo/via Busano e dalla dorsale trasversale di via San Pietro/via San Rocco. Così facendo sarà garantita la costante pulizia stradale di tutto il paese. Nel centro storico, sede del mercato settimanale, è stato previsto un ulteriore passaggio il martedì pomeriggio. Si provvederà inoltre alla sostituzione dell’attuale spazzatrice, modello Dulevo acquistata nel lontano 2002, con una macchina più moderna a maggiore efficienza e minori consumi, pensando ad una soluzione di noleggio a lungo termine per abbatterne i costi di acquisto e manutenzione.

Cittadino al centro COMUNE APERTO

Fin da subito sarà rimodulato l’orario di apertura al pubblico di tutti gli uffici comunali: tutte le mattine dal lunedì al sabato compreso, oltre al pomeriggio del mercoledì. Il cittadino dovrà essere libero di accedere agli uffici senza prenotazione, in base alle proprie esigenze lavorative. Il Sindaco sarà lieto

di ricevere il pubblico senza appuntamento tutte le mattine e il mercoledì pomeriggio. L’Ufficio del Protocollo sarà riportato al primo piano, verrà riposizionato l’Ufficio Amministratori e Consiglieri e istituito l’Ufficio Relazioni con il Pubblico. Il Sindaco sarà il titolare della gestione e della valorizzazione di tutto il personale e riorganizzerà la gestione operativa di tutti gli Uffici Comunali. Questo impegno si tradurrà, ne siamo certi, in un’immediata semplificazione delle procedure, che ridurrà la burocrazia e i costi su cittadini e imprese.

Cittadino al centro SEGNALAZIONI DISSERVIZI 24 ORE SU 24

Sarà istituito un nuovo canale per segnalare eventuali disservizi presenti sul territorio. Grazie all’attivazione di un’applicazione da installare sul proprio cellulare, sarà possibile fotografare, geolocalizzare e successivamente inviare al Comune ogni problematica presente, come ad esempio la formazione di buche stradali o sui marciapiedi, guasti all’illuminazione pubblica, segnaletica stradale, verde pubblico, rifiuti e molto altro, restando automaticamente aggiornati sullo stato di avanzamento della nostra segnalazione (segnalazione ricevuta, manutenzione iniziata, terminata, non necessaria) direttamente dall’app.

CREAZIONE DEI TAVOLI TECNICI PERMANENTI

I tavoli tecnici saranno l’elemento determinante di tutto il nostro operato e fondamentali per facilitare la discussione, direttamente con i Favriesi, delle problematiche che si presenteranno nel corso del tempo. Con questo strumento sarà possibile portare il cittadino al centro della discussione.

Fin da subito attiveremo 3 tavoli tecnici permanenti:

“MENSA E SCUOLA”:

per calmierare e risolvere il problema del caro mensa, con rimodulazione delle tariffe;

“CARO BOLLETTE RIFIUTI”:

per analizzare, valutare, rimodulare e calmierare gli aumenti della bollettazione dei rifiuti alle attività commerciali ed ai privati. Sarà posta attenzione anche al piano finanziario presentato dal Consorzio Canavesano Ambiente e alla nuova gara d’appalto.

“AMBIENTE E TERRITORIO”:

per monitorare e tenere sotto stretto controllo eventuali rilasci di sostanze, odori ed altre componenti che potrebbero infastidire e/o danneggiare la cittadinanza.

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO

POLITICHE SOCIALI

Ripristineremo, a cura della Protezione Civile, il servizio trasporto anziani presso le strutture ospedaliere, con trasporto gratuito per concittadini con patologie importanti.

Sostituiremo la vecchia Fiat Panda gialla con un nuovo e più efficiente automezzo ecologico, pensando ad una soluzione di noleggio a lungo termine per abbatterne i costi di acquisto e manutenzione. Proporremo l’avvio del progetto dei Cantieri di Lavoro in Comune, per agevolare il reinserimento lavorativo temporaneo dei nostri concittadini in difficoltà economiche. In collaborazione con il Servizio di Protezione Civile, promuoveremo dei progetti mirati a sostegno degli anziani, per esempio la consegna di spesa e farmaci a domicilio in particolare per dare seguito a quanto già fatto ampiamente e con grande successo nel periodo pandemico appena trascorso. Riteniamo fondamentale il rispetto di tutte le culture come riconoscimento reciproco. Nella riorganizzazione delle sedi associative sarà individuato un locale da destinarsi a riunioni ed attività ricreative per gli stranieri.

Istituiremo un Tavolo Permanete di Confronto con tutte le comunità straniere presenti sul territorio. Istituiremo altresì, settimanalmente, in collaborazione con i Sindacati, uno Sportello Sociale, un punto in cui raccogliere informazioni, eventuali segnalazioni di disagi con lo scopo di fornire sostegno.

Promuoveremo delle campagne di sensibilizzazione per la prevenzione e lotta alle malattie tumorali, in particolare le campagne di screening mirato proposte dall’Istituto Superiore di Sanità. Installeremo un defibrillatore nella piazza principale del paese.

ASSOCIAZIONISMO

“Spazio Pro Loco Favria”: ufficio turistico.

Procederemo alla ristrutturazione dell’ex Chiesa di Santa Lucia in via San Rocco mediante il completo rifacimento del tetto (attualmente in fase di crollo) e la ristrutturazione delle facciate.

Faremo effettuare i collegamenti alle utenze e provvederemo a soppalcare la struttura, al fi ne di ottenere uno spazio aggiuntivo. Destineremo la struttura, grazie alla stipula di un’apposita convenzione, in comodato d’uso gratuito all’Associazione Turistica Culturale Pro Loco di Favria, per servire quale Ufficio Turistico e spazio per le riunioni del gruppo.

“Associazioni Unite”: l’aggregazione al centro

Secondo noi, le associazioni devono creare comunità tra loro, sviluppare collaborazioni in armonia. Per questo ci impegneremo per promuovere il lavoro coordinato e sinergico delle stesse, attraverso lo strumento del Patrocinio, che aumenti la qualità delle proposte, a benefi cio di tutta la cittadinanza. Per il nostro Gruppo è importante che il Polo Culturale di corso Giacomo Matteotti diventi centrale in termini di utilizzo:

allo scopo provvederemo alla ristrutturazione del fabbricato comunale che si trova a ridosso del cortile della Biblioteca, abbattendo le barriere architettoniche e realizzando una cucina moderna e funzionale da destinarsi alle Associazioni Favriesi. All’interno del cortile della Biblioteca disporremo un nuovo spazio comune moderno e innovativo che permetterà di utilizzare per eventi gli spazi esterni che collegano i due edifici. La nuova struttura, coperta e riscaldata, sarà realizzata in acciaio e vetro e potrà essere utilizzata dalle associazioni in ogni periodo dell’anno per attività culturali, cene ed altri eventi. Anche in questo caso, tutti i nuovi spazi saranno gestiti dall’Associazione Turistica Culturale Pro Loco di Favria.

Il Salone Polivalente resterà lo spazio di tutti e sarà utilizzato dalle Associazioni, dalle Scuole per le attività didattiche e dai cittadini che ne facciano richiesta. La gestione resterà in carico al Comune che ne garantirà il corretto utilizzo. All’interno del Salone saranno organizzate delle serate danzanti, in collaborazione con il Centro Incontri Pensionati. Svolgeremo, come richiesto dall’Associazione Fidas, una serie di lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria all’interno dei locali, in un’ottica di efficientamento e ammodernamento della medesima, vista la cruciale importanza delle attività che in essa vengono svolte. Istituiremo un Tavolo di Lavoro Permanente per le associazioni cittadine, per fornire le conoscenze necessarie al lavoro in rete e potenziare la capacità di proporre, realizzare progetti ed acquisire eventuali finanziamenti. Verrà dato il massimo sostegno a tutte le associazioni presenti in paese con supporto logistico ed organizzativo durante le manifestazioni mediante concessione di patrocini e contributi

comunali, ma anche tramite l’assessorato all’Associazionismo, attraverso il quale semplificheremo al massimo possibile le documentazioni necessarie per presentare le manifestazioni e gli eventi. Gli uffici comunali verranno indicati come punto di riferimento per guidare le Associazioni nella presentazione delle richieste. Il nostro intento è dare ai cittadini più svago, più cultura, più momenti piacevoli per stare insieme, per socializzare, confrontarsi ed integrarsi in armonia.

Nuove sedi per Società Filarmonica Favriese e Protezione Civile Entro l’anno dall’inizio del mandato provvederemo allo spostamento della sede della Società Filarmonica Favriese, essendo quella odierna inadatta alle attuali esigenze associative.

Lo spostamento avverrà nei locali ora sede della Protezione Civile. Alla Filarmonica saranno dedicati oltre 200 metri quadrati tra sala prove, 3 sale studio, archivio e servizi igienici.

La Protezione Civile troverà invece spazio nell’open-space di 300 mq che si trova al piano mansardato del Polo Culturale di Corso Giacomo Matteotti, dove verrà realizzata una sala permanente congiunta per la gestione di tutte le emergenze comunali.

DISABILITÀ

La cura e l’attenzione delle persone più deboli e fragili sarà un nostro impegno costante. Per questo proporremo l’istituzione di uno sportello d’ascolto delle persone diversamente abili, per facilitare la comunicazione e i servizi ai soggetti portatori di handicap e ai loro familiari. Lo sportello aiuterà l’integrazione sociale e lo sviluppo dell’autonomia, favorendo l’organizzazione di varie attività, sportive e sociali, anche nei luoghi destinati a tutti. Tramite il progetto “Noi Diversamente Uguali” il Comune incentiverà e favorirà l’organizzazione di centri estivi e post scuola, con personale specializzato, che possa accogliere ragazzi e giovani disabili, anche in età non scolare, in collaborazione con le associazioni di volontariato e delle famiglie con portatori di handicap presenti sul territorio.

Questo consentirà loro di vivere attivamente i servizi del territorio.

Dedicheremo un giorno alla settimana presso il salone polivalente comunale ad attività e progetti mirati.

SPORT

Come gruppo, sentiti anche molti cittadini a riguardo, troviamo che sia sbagliato e sconveniente che per fare sport i nostri ragazzi debbano in molti casi uscire al di fuori del territorio comunale:

è infatti sotto gli occhi di tutti che l’offerta sportiva di Favria, in questi ultimi anni, abbia subito una pesante battuta d’arresto. L’assessorato allo sport avrà un ruolo determinante.

Noi tutti riconosciamo lo sport quale attività per agevolare il benessere psicologico, garantendo un percorso personale di sviluppo per bambini, ragazzi e adulti. Daremo pieno supporto a tutte le società sportive che vorranno svolgere attività sul nostro territorio e faremo tutto quanto è nelle nostre possibilità affinché si possa far praticare lo sport in Favria senza doversi per forza recare nei paesi limitrofi . Nell’immediato, daremo pieno ed ampio supporto all’associazione sportiva Val Malone, impegnandoci fi n da subito in alcuni lavori di manutenzione straordinaria su spogliatoi e locali connessi dell’impianto sportivo sito nel “Parco laghetto Valentino”. Ci concentreremo sin da subito a reperire le risorse mettendo mano all’ormai fatiscente impianto sportivo Carlo Picco di Via Busano. Sarà da demolire la vecchia struttura degli spogliatoi

e si progetteranno, in accordo con la Val Malone, nuovi spazi fruibili per valorizzare di nuovo lo storico spazio sportivo di Favria. Istituiremo idonea cartellonistica nelle Borgate con percorsi sportivi a tema, per bici, corpo libero o per semplici camminate. Per valorizzare tutto il nostro territorio, posizioneremo panchine per dar modo di riposarsi e ristorarsi lungo il percorso. Incentiveremo gruppi di cammino ed altre attività aerobiche e salutari promosse dalla ASL TO4. Incentiveremo e sosterremo corsi di ginnastica dolce per la terza età, perché l’attività fi sica sia e resti sempre accessibile, con l’intensità più opportuna, a tutte le fasce di età. Incentiveremo e sosterremo l’organizzazione di tornei di tennis, calcio, calcio a 5 e altre discipline sportive, impegnandoci allo scopo a ricercare spazi da dedicare a tali attività, qualora mancassero e ve ne fosse bisogno.

CULTURA, TURISMO E SPETTACOLO

In collaborazione con tutte le Associazioni e i comitati di frazione, sarà organizzata la passeggiata enogastronomica “Andar per cascine”, tour enogastronomico a tappe tra le campagne e le aziende agricole con musica, piatti della tradizione canavesana e buon vino. Promozione di gite fuori porta in collaborazione con l’Associazione Turistica Pro Loco di Favria. Apriremo maggiormente le porte a manifestazioni culturali, in collaborazione con le varie associazioni utilizzando il Polo della Cultura della Biblioteca con nuove mostre tematiche (fotografi ca, pittura e altro). All’interno della Biblioteca disporremo una nuova sezione di raccolta libri sul tema del nostro bel Canavese affinché tutti possano imparare riguardo alle nostre radici territoriali e culturali. Riproporremo il mercatino dell’usato, da svolgersi nel centro storico (piazza Martiri e via San Pietro) con cadenza semestrale. Incentiveremo, attraverso le associazioni del territorio, la creazione e la promozione di corsi di artigianato per riproporre e ricordare vecchie attività non presenti o quasi scomparse (cucito, ciabattino e altro). Finanzieremo, come Comune di Favria, il libro sulla Storia della Società Filarmonica Favriese, l’Associazione più antica di Favria, e il libro su Favria ed il suo territorio al fi ne di preservare la memoria della nostra comunità. Sui muri di proprietà comunali, brutti ed un pochino deturpati, saranno apposte delle gigantografi e/stampe di “Favria come una volta” per far vedere a tutti le trasformazioni della zona nel corso degli anni. Istituiremo, con la collaborazione della Scuola, la sperimentazione di un nuovo progetto che organizzi incontri periodici improntati sul funzionamento dei vari organi comunali, della composizione dei bilanci, delle politiche di investimento e dei fondi pubblici, per favorire l’avvicinamento consapevole dei giovani alla politica e alle istituzioni, in modo da riavvicinare le nuove generazioni alla politica. Promuoveremo progetti educativi sul fronte dei comportamenti a rischio che colpiscono i giovani (droga, alcool, guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, dipendenza da Internet, bullismo e altro)

AMICI A 4 ZAMPE

Istituiremo per la prima volta l’Assessorato agli Animali, che si occuperà delle segnalazioni sugli animali abbandonati e del monitoraggio delle colonie feline presenti sul territorio comunale. Riserveremo una bacheca comunale agli annunci relativi a cani, gatti ed altri animali scomparsi. Organizzeremo una seconda area di sgambamento cani, nell’area nord di Favria, in zona acquedotto. Ripristineremo la festa del cane nei mesi autunnali. Valorizzeremo l’attuale area di sgambamento cani all’interno del parco Laghetto Valentino. Avvieremo il progetto “La scuola dei cuccioli” con incontri mirati per l’educazione e la crescita dei nostri amici a quattro zampe e altri incontri atti a favorire l’interazione guidata con gli stessi a scopo educativo e terapeutico (pet therapy), da tenersi con le associazioni professionali del settore. Provvederemo ad installare, in punti strategici del paese, alcuni contenitori per le deiezioni canine, dotandoli di distributore di sacchetti per la raccolta, per incentivare la buona pratica civica di lasciare pulito il territorio.

POLO SCOLASTICO

Vogliamo sempre di più una scuola che dialoghi con il territorio. I nostri ragazzi rappresentano il nostro futuro: una scuola che dialoga con il territorio rappresenta un valore aggiunto per la comunità, per la crescita e il mantenimento della storia e delle tradizioni di Favria. L’”Arcipelago Educativo” è un progetto da realizzare in collaborazione con l’Istituto Comprensivo, il Comune e le Associazioni, che offrirà grandi opportunità educative e di gioco volte alla conoscenza del territorio con la realizzazione di “aule scolastiche” realizzate all’aperto presso i parchi cittadini, le aziende agricole che aderiranno e le borgate del paese. Incentiveremo pre e post scuola, con ricadute positive sugli alunni e le famiglie. Ci impegneremo a migliorare gli spazi esterni del plesso scolastico favriese.

Si provvederà alla realizzazione di un nuovo prato sintetico nei giardini delle scuole materne. Il progetto “Scuola&Associazioni” vedrà una collaborazione tra la Scuola e la Società Filarmonica Favriese con corsi musicali per l’inserimento di nuovi allievi (attività finanziata dal Comune con un progetto specifico). Porremo maggiore attenzione all’ingresso e all’uscita dalle scuole con la presenza costante della nostra valida Polizia Locale. Proseguiranno i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria dei plessi scolastici. Attueremo il progetto “Scuola a colori”, con tinteggiature a tema e personalizzate delle aule con coinvolgimento degli alunni dei vari plessi. Istituiremo una borsa di studio per premiare i ragazzi più meritevoli delle quinte elementari e delle terze medie, mediante elargizione di un buono scuola da spendere nelle attività commerciali del paese. Con il fi ne di un incremento della sicurezza in entrata e in uscita, valuteremo la realizzazione di un nuovo ingresso esclusivamente pedonale agli edifici scolastici direttamente dal parco Martinotti.

LAVORI PUBBLICI

Procederemo al restauro conservativo della sala “Domenico Borgiallo”, chiusa da oltre tre anni e attualmente adibita a deposito. La sala rappresenta uno dei vanti canavesani, con il suo meraviglio soffitto con fregi e decori in gesso in stile Liberty. Con la consulenza della Soprintendenza ai Beni Ambientali ed Architettonici, presenteremo un progetto di risanamento di pavimentazione e servizi igienici e il restauro conservativo degli stucchi e dei decori. Si riporteranno le celebrazioni delle unioni civili, riunioni, dibattiti e conferenze.

Procederemo alla ritinteggiatura completa della facciata principale del Palazzo Comunale. Riconvertiremo alla tecnologia LED tutti i corpi illuminanti all’interno delle aule delle scuole e degli uffici del Palazzo Comunale. In collaborazione con il colosso delle infrastrutture di rete cablata ultraveloce, Open Fiber, daremo maggiore capillarità sul territorio a questa tecnologia,

la fibra ottica per navigare su Internet, in modo da stare al passo con i tempi. Verrà effettuata la messa in sicurezza di Strada della Braglia (zona case FOM), con asfaltatura dell’attuale strada sterrata e l’installazione di idonee barriere di protezione lungo il muraglione della roggia consortile al fi ne di incrementare la sicurezza dei pedoni. Analogamente e per lo stesso motivo sarà realizzato un nuovo marciapiede rialzato lungo il muro del castello di corso Giacomo Matteotti (di fronte all’asilo Giovanni Servais). Saranno inoltre riorganizzati i posti auto a “lisca di pesce” per agevolare l’immissione sulla provinciale. Si procederà altresì alla messa in sicurezza del Viale della Rimembranza di Corso Giacomo Matteotti, sistemando la cubettatura e rifacendo la siepe a protezione dei pedoni.

URBANISTICA E TERRITORIO

La gestione del territorio rappresenta un processo importante, ma allo stesso tempo complesso che impone professionalità, competenza ed amore per il proprio Comune. Progettare il territorio è la parola d’ordine di UniAmo Favria. Sugli appalti comunali, in particolare, ci impegneremo a garantire il maggiore controllo e la maggiore rotazione possibili. Metteremo grande attenzione alla riqualificazione e alla valorizzazione del nostro bel Centro Storico. Procederemo alla redazione di un nuovo regolamento che permetterà l’accesso a contributi a fondo perduto mirati per la ritinteggiatura delle facciate del concentrico secondo il Piano Colore vigente. Tramite gli Oneri di urbanizzazione secondaria e l’erogazione di un contributo straordinario, si aiuterà economicamente il Rettore della Confraternita di San Michele a proseguire i lavori di restauro conservativo della facciata della ex Chiesa di San Michele, cuore pulsante del centro storico favriese. Nel periodo estivo il Comune si attiverà per il contrasto alle zanzare, facendosi carico di un programma efficiente ed ecologico per la disinfestazione del territorio in prevenzione. Ci si doterà quindi di un atomizzatore da installare sul fuoristrada del Servizio Protezione Civile e l’attività sarà effettuata da personale volontario adeguatamente formato dall’Ente. Per la salvaguardia della salute del cittadino provvederemo alla derattizzazione nelle aree più soggette, in particolar modo in tutti i punti limitrofi al passaggio delle rogge comunali nel concentrico del paese.

Daremo incarico di consulenza a ditte specializzate del settore al fi ne di garantire un risultato pienamente soddisfacente.

È indubbio che la viabilità lungo la dorsale Busano-Rivarolo rappresenti da sempre una grande criticità. Da almeno 40 anni ormai si parla della Circonvallazione ed esiste uno studio di massima che ne collocherebbe il passaggio a Sud di Favria.

Realisticamente non ci illudiamo di riuscire a portare a compimento il progetto nel tempo di un mandato, ma siamo consapevoli del fatto che prima o dopo qualche Amministrazione debba prendersi la responsabilità e avere il coraggio di far partire il progetto, di porre la prima pietra. Vorremmo essere noi tale Amministrazione. Predisporremo a tale scopo un Tavolo di Lavoro permanente per valutare e analizzare il progetto, cercare finanziamenti anche Europei per almeno iniziare progettazione preliminare, definitiva, esecutiva e pratiche connesse alla realizzazione

FRAZIONI E BORGATE

Disporremo una segnaletica personalizzata da installare in prossimità delle Cascine di Favria, e più in generale in quei posti delle borgate laddove se ne rilevi la mancanza, al fi ne di velocizzare gli interventi ai mezzi di soccorso e ai corrieri.

La cartellonistica stradale prevederà inoltre l’inserimento di nozioni storiche a descrizione delle cascine.

Valuteremo, in collaborazione con Enel X, la sistemazione di tutti i vecchi corpi illuminanti sostituendoli con moderni LED, più potenti e performanti dal punto di vista del risparmio energetico. In alcune zone delle borgate più buie si valuterà inoltre un potenziamento dei corpi. Metteremo in sicurezza il primo tratto della strada di Regione Manesco, con realizzazione di difese spondali in cemento armato. Provvederemo alla riasfaltatura dei tratti ammalorati delle strade che conducono alle varie borgate. Porremo maggiore attenzione ai lavori di manutenzione ordinaria, velocizzando la chiusura di buche ed altri piccoli interventi svolti dai nostri ottimi canto Valuteremo, in collaborazione con Enel X, la sistemazione di tutti i vecchi corpi illuminanti sostituendoli con moderni LED, più potenti e performanti dal punto di vista del risparmio energetico. In alcune zone delle borgate più buie si valuterà inoltre un potenziamento dei corpi. Metteremo in sicurezza il primo tratto della strada di Regione Manesco, con realizzazione di difese spondali in cemento armato. Provvederemo alla riasfaltatura dei tratti ammalorati delle strade che conducono alle varie borgate. Porremo maggiore attenzione ai lavori di manutenzione ordinaria, velocizzando la chiusura di buche ed altri piccoli interventi svolti dai nostri ottimi canto

ACQUEDOTTO

Solleciteremo il gruppo Smat, gestore del servizio idrico integrato, a provvedere quanto prima al completamento dell’anello in ghisa sferoidale con diametro 100mm del concentrico ed in particolar modo nelle vie Piave, Palestro, Corso Matteotti, Vittorio Veneto e Marconi. Allo stesso modo prevederemo il rifacimento delle vecchie tubature in ferro di tutta Via Valentino Bonaudo (Villaggio Castello) e sostituiremo il tratto in eternit con un’adduzione in ghisa sferoidale di diametro 200mm su tutta la dorsale di via Caporal Cattaneo.

CIMITERO

Daremo pieno sostegno al Comitato San Grato per il prosieguo dei lavori di restauro della Chiesa di San Pietro Vecchio. Al fi ne di valorizzare l’antica struttura, erogheremo un contributo al Comitato, a totale copertura dei lavori, per il risanamento conservativo e la tinteggiatura dell’attiguo portico coperto.

Procederemo alla valorizzazione del piazzale sterrato esterno, con integrazione e sistemazione del verde, delimitazione dei parcheggi e riorganizzazione della viabilità. Potenzieremo la pulizia dei viali e dei percorsi cimiteriali, luoghi deputati al ricordo dei propri cari. Verificheremo gli stati di copertura dei lotti comunali, programmando la sostituzione delle vecchie membrane bituminose con coperture in lamiera metallica preverniciata più duratura e resistente.

VERDE PUBBLICO E PARCHI CITTADINI

La tutela dell’ambiente e l’utilizzo sostenibile delle risorse naturali rappresentano una priorità per la salute dell’uomo e degli ecosistemi. Con il coinvolgimento dei cittadini, delle associazioni, degli agricoltori e dei tecnici del settore, verrà realizzato un programma concreto che prevede:

II censimento e il monitoraggio del verde al fi ne di recuperare e mantenere le nostre splendide e preziose aree verdi, essenziale espressione di biodiversità. Presentazione delle piante più interessanti mediante apposita cartellonistica.

La riqualificazione del verde pubblico attraverso la messa a dimora di nuove specie arboree, nel rispetto del paesaggio e della natura del territorio (proporremo a riguardo progetti in collaborazione e con il coinvolgimento delle scuole: la festa dell’albero, con messa a dimora di alberi).

La creazione di un’area fitness all’aperto all’interno del parco laghetto Valentino, una palestra all’aperto adatta a tutte le fasce d’età.

Il miglioramento dell’area giochi per bambini all’interno del parco laghetto Valentino con integrazione di alcune giostre e giochi per bambini, in una o più aree del parco. Sarà anche valutata la recinzione a protezione di tali aree, al fi ne di preservarle.

La costruzione di una nuova area giochi nella zona dell’acquedotto, risultando la zona Nord di Favria attualmente sprovvista di un parco giochi attrezzato per bambini.

AGRICOLTURA

Nel 2027 scadrà la concessione sulle grandi derivazioni d’acqua sul torrente Orco e di conseguenza, anche quella della Roggia di Favria. Ci confronteremo con il Consorzio Ovest Torrente Orco per fare in modo che i quantitativi d’acqua (portata) siano mantenuti costanti e non subiscano alcun tipo di riduzione in modo che tutte le aziende agricole abbiano, come oggi, 2.220 litri/secondo d’acqua a disposizione per tutto il periodo estivo. Dopo anni di conflittualità tra Comune e Consorzio, proporremo la stipula di un’apposita convenzione che disciplini le attività ordinarie e straordinarie dei rispettivi Enti in un’ottica di reciproco miglioramento del servizio.

In collaborazione con gli agricoltori, riattiveremo la pulizia meccanizzata delle rogge e fossi irrigui mediante l’utilizzo dell’escavatore gommato e del trattore munito di trincia del Servizio Protezione Civile. La tradizionale Fiera Zootecnica di Sant’Isidoro resterà di totale gestione ed organizzazione alla locale associazione Coldiretti sezione di Favria e al gruppo Giovani Coldiretti. Ci impegneremo nel sostenere economicamente la sempre meritevole e caratteristica manifestazione alla scoperta dei valori e delle tradizioni contadine del nostro territorio mediante erogazione d’idoneo contributo. Favoriremo la valorizzazione delle attività artigianali mediante l’inserimento in una rete territoriale dei prodotti tipici (per esempio il Paniere della Città Metropolitana di Torino). Per avvicinare i giovani al mondo dell’agricoltura, incoraggeremo l’organizzazione di visite guidate alle aziende per gli alunni delle scuole favriesi, in collaborazione con le Associazioni e con la Scuola.

COMMERCIO

Siamo fermamente convinti si debba smettere di recriminare su tutto ciò che di divisivo possa essere successo in passato iniziando a pensare con fiducia e volontà di collaborazione al futuro, per creare qualcosa di nuovo dando un’opportunità alle novità senza guardarle con sospetto. Incentiveremo a tale scopo nuove attività commerciali in categorie merceologiche non ancora presenti in paese: appronteremo un nuovo atto deliberativo per sgravare dalla tassazione comunale per il primo anno d’insediamento tali nuove attività. Attueremo campagne di sensibilizzazione e fidelizzazione del cliente con la creazione di un opuscolo pubblicitario mensile per promuovere le varie attività. Promuoveremo, a seconda della stagione, una serie di manifestazioni da attuarsi nel centro storico: fi era del bianco per l’arredamento della casa, sagra del prosecco nel periodo autunnale, serata vintage, consolidando al tempo stesso le storiche manifestazioni. Riproporremo “l’Ape del venerdì”, l’apericena a tappe a rotazione su pizzerie, bar e ristoranti. Incentiveremo l’abbattimento delle barriere architettoniche con lo stanziamento di un contributo alle attività commerciali. Sarà creato un Tavolo di Lavoro Permanente per il Commercio, per fornire adeguato sostegno alle reali problematiche dei commercianti e per ascoltare eventuali osservazioni e suggerimenti direttamente collegati alla loro esperienza lavorativa, nell’ottica di una fattiva collaborazione tra i commercianti e l’Istituzione Comunale.

POLITICHE GIOVANILI

Il nostro comune punterà a diventare vero esempio di coinvolgimento delle realtà giovanili sul territorio costruendo due progetti: “PROGETTO GIOVANI” e “PROGETTO GIOVANI+”, in sinergia con le famiglie, le associazioni, la scuola e le realtà religiose:

Progetto GIOVANI 11-14 anni

partirà con l’ampliamento degli orari di apertura delle scuole primarie di secondo grado (coinvolgimento della scuola) per creare luoghi di inclusione e aggregazione sociale con l’avvio di laboratori teatrali, musicali, informatici, gruppi di studio e seminari. Verranno coinvolte le associazioni e gli enti pubblici sul territorio (C.I.S.S.38 – Asl).

Progetto GIOVANI oltre 15 anni

sarà diviso in quattro categorie che punteranno a creare un’off erta per i nostri ragazzi, fi no ad oggi assente sul nostro territorio: la ricerca attiva del lavoro, il sostegno alla creatività giovanile, la mobilità internazionale e l’animazione territoriale.

Progetto GIOVANI+

è un progetto relativo all’apertura della scuola o all’utilizzo di altri spazi comunali per attività pomeridiane, quali corsi/laboratori e attività di aiuto allo studio con la collaborazione di studenti universitari e di associazioni del territorio e la realizzazione di seminari e incontri con esperti nei vari campi o imprenditori per saper orientare al meglio la scelta post scuole secondarie di primo grado (eventi patrocinati dal Comune).

Tramite il progetto “EDUCATIVA DI STRADA”, il Comune si farà promotore di programmi che coinvolgano i ragazzi in attività produttive e socialmente utili e per il monitoraggio della condizione giovanile e il contrasto al disagio. Con il progetto “STRADE SICURE” sensibilizzeremo alla guida sicura e più in generale alla sicurezza stradale, in collaborazione con le Scuole e gli altri Enti competenti.

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img