mercoledì 10 Agosto 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

SAN BENIGNO – Civico, giovedì 26, si presenta ai cittadini

Dalle 21, presso l’Auditorium di corso Italia, sarà possibile conoscere tutti gli uomini e le donne che compongono la squadra nonché i punti salienti del programma

SAN BENIGNO – Dopo la prima uscita in occasione delle fiera, per la lista Ci.Vi.Co. è arrivato il momento di presentarsi ufficialmente alla cittadinanza.

L’appuntamento è per la serata di giovedì 26, dalle 21, presso l’Auditorium di corso Italia. In quell’occasione sarà possibile conoscere tutti gli uomini e le donne che compongono la squadra nonché i punti salienti del programma. «Alla fiera molti ci hanno chiesto perché fossimo l’unica lista presentata – spiegano dal gruppo – Una risposta univoca non esiste: faremo, comunque, di tutto per riaccendere nella cittadinanza l’interesse verso i temi importanti della politica locale, verso le scelte che ogni giorno si devono prendere per migliorare il luogo in cui viviamo assieme alle nostre famiglie. Quello che è certo è che se il 12 giugno i cittadini di San Benigno decideranno di recarsi ai seggi, raggiungendo il quorum, sceglieranno di non essere più un Comune commissariato, concedendo ad un gruppo di tredici sanbenignesi di assumere l’impegno di riportare il forte senso di comunità che un tempo contraddistingueva il nostro paese».

Per quanto riguarda il programma, la proposta di Ci.Vi.Co. prevede la rivisitazione di piazza Italia e della viabilità, con l’implementazione delle aree deputate al parcheggio; un maggiore comunicazione con i cittadini e l’istituzione della “giornata da amministratore locale”, nel corso della quale sarà possibile affiancare un assessore durante la sua attività quotidiana; vicinanza e sostegno alle associazioni; iniziative volte a sostenere il commercio cittadino e il sistema turismo; maggiore attenzione allo sport, ai progetti per i giovani e alle fasce più deboli.

Molte iniziative sono dedicate all’ambiente, a partire dall’attenzione per le proposte di nuovi insediamenti sul territorio (l’impianto per la produzione del biogas docet…) per arrivare all’igiene urbana e alla manutenzione del territorio. E poi la ricerca di finanziamenti dagli enti sovracomunali e la collaborazione con gli stessi per raggiungere traguardi altrimenti impossibili.

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img