giovedì 20 Gennaio 2022
spot_img
spot_img

RIVAROSSA – La strada che porta a Borgata Paradiso si rifà il look

RIVAROSSA – I fondi necessari sono già stati reperiti: una parte da Città Metropolitana, una parte, più sostanziosa, dal Ministero. Messe insieme serviranno per finanziare i due lotti dell’intervento di risistemazione e di messa in sicurezza della strada che porta dalla parte bassa del paese a borgata Paradiso.

«È una strada che necessita di essere risistemata, in modo da diventare più fruibile, percorribile e sicura – commenta il sindaco, Enrico VallinoCredo che in primavera i lavori potranno partire».

Lavori che consisteranno nell’arretrare la strada dal versante nord, il più fragile; portando via del materiale e realizzando dei muri di contenimento, stabilizzando così il versante e evitando le cadute di pietrisco sulla sede stradale che si verificano di tanto in tanto.

Arretrando la strada si riceverà lo spazio per realizzare un camminamento per consentire ai pedoni di salire e scendere in sicurezza. Camminamento che servirà anche come canalina alla francese, raccogliendo l’acqua piovana e, attraverso delle grate, facendole convergere nelle tubazioni sottostanti. La strada, inoltre, sarà dotata di una nuovo impianto di illuminazione.

Si tratterà, poi, di sventrare un tratto di una trentina di metri (il tratto che al momento accusa dei cedimenti), portando via il materiale sottostante, realizzando una massicciata e poi ricostituendo il manto stradale. «Così facendo avremo una strada più sicura non solo per i pedoni, che potranno spostarsi più agevolmente da quella borgata, dove comunque vive il 40 per cento circa dei rivarossesi, al resto del paese, ma anche per gli automobilisti», prosegue.

Per poter consentire i lavori si creerà, per forza di cose, qualche disagio. In alcune fasi dell’intervento la strada sarà impraticabile, e in quei periodi i residenti dovranno impiegare percorsi alternativi (come la strada che arriva da San Francesco al Campo): «I lavori, ad occhio e croce, dovrebbero chiudersi in tre – quattro mesi – conclude il primo cittadino – ed è quasi inevitabile che qualche disagio si verificherà. Ma data la conformazione della strada non si può fare altrimenti. E una volta chiuso il cantiere i residenti del Paradiso potranno contare su una strada più comoda e sicura».

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img