lunedì 2 Agosto 2021
lunedì, Agosto 2, 2021
spot_img

SANREMO – La torinese Giada Ivaldi vince la prima gara dell’internazionale di equitazione

Giada, soltanto 16 anni, frequenterà, il prossimo anno scolastico, la quarta del liceo scientifico Segré. Due settimane fa a Tortona si era classifica seconda, nei Campionati regionali C115.

SANREMO – Prima gara in assoluto in un “internazionale” e subito una vittoria! Per Giada Ivaldi dell’Horsebridge Club Torino non poteva cominciare meglio la sua “tre giorni” al secondo Concorso internazionale di equitazione a Sanremo. Qualcosa che fino a l’altro ieri deve aver sognato.

Dopo tante gare (anche vinte) nei concorsi delle categorie nazionali, ecco un salto notevole coronato dal successo. In sella ad Alice ha superato la monegasca Marie Eder Ferrero e un’altra italiana, Gaia Solari. Ventotto i concorrenti in gara. Giada, soltanto 16 anni, frequenterà, il prossimo anno scolastico, la quarta del liceo scientifico Segré. Due settimane fa a Tortona si era classifica seconda, nei Campionati regionali C115. Ora addirittura una vittoria in un concorso classificato “internazionale”. “Una grande gioia – spiega -. A cavallo vado da quando avevo sette anni. In futuro spero di poter fare dell’equitazione il mio lavoro anche se dopo il liceo mi iscriverò all’università. Forse Economia”.

Giada è allieva dell’istruttore Roberto Modena, un grande del salto ostacoli nazionale anche se non è mai riuscito a centrare la vittoria del Campionati italiano. Con lei l’Horsebridge Club presenta, a Sanremo, una nutrita pattuglia. Ci sono infatti, impegnati nelle varie gare in calendario nell’Internazionale, Pieranna Bramafarina, 25 anni di Asti; Ludovica Burato, 16 anni; Alice Defilippi, 18 anni; Helizaveta Kornilova, origini ucraine; Ludovica Lo Bosco, 16 anni; Laura Sacco Delleani, 30 anni; Laura Zacchia, 35 anni e Cloe Zucca, tutte di Torino.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img