spot_img
venerdì 22 Ottobre 2021
venerdì, Ottobre 22, 2021
spot_img
spot_img

IVREA – Inaugurato il reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale (FOTO)

Dove scienza e arte si incontrano per il bene di mamma, bimbi e sanitari

IVREA – È stato inaugurato ieri, venerdì 12 marzo, il reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale di Ivrea, rinnovato grazie alla donazione di un privato e pienamente in linea con il processo di modernizzazione e umanizzazione degli ospedali dell’Asl To4.

Il reparto, con il suo nuovo layout, è già operativo da mesi ma il “taglio del nastro”, per motivi legati all’emergenza pandemica, era stato rimandato fino ad oggi, momento in cui alla presenza del sindaco di Ivrea Stefano Sertoli, del parlamentare eporediese della Lega Salvini Alessandro Giglio Vigna e dei consiglieri della Lega Salvini Piemonte Andrea Cane, Mauro Fava e Claudio Leone, oltre al dottor Fabrizio Bogliatto, direttore della struttura complessa Ostetricia e Ginecologia Ivrea, e con i vertici della Asl To4 hanno presentato il progetto appena realizzato.

“In Italia troppo spesso la gravidanza e il parto sono momenti altamente medicalizzati, a volte tecnici, freddi e in un ambiente sterile che non è mai scevro di emozioni ma fatica a volte ad esserne adeguato contenitore. – ha dichiarato Fabrizio Bogliatto, Direttore Ginecologia e Ostetricia Ivrea e Dipartimento Materno-Infantile – ASLTO4 – Abbiamo pensato al reparto eporediese mettendo al centro il benessere dell’individuo sia esso una madre o il suo piccolo, sia un paziente ginecologico che si rivolge a noi. E quale miglior alleato della medicina se non l’arte, per garantire il benessere dell’individuo in un ambiente e perseguire la sua evoluzione in quanto sistema delicatamente complicato? “

[metaslider id=”653523″]

E aggiunge: “L’arte stimola il rilascio di endorfine e riduce il livello degli ormoni dello stress nel sangue dando benefici sia alla madre sia al bambino, così come a qualsiasi altro paziente. Abbiamo aggiunto al nostro percorso l’aromaterapia, dal greco curare con gli aromi, un messaggio di stimolazione sensoriale primitivo che arriva al feto ma che è benefico anche per gli operatori sanitari ogni giorno coinvolti nel reparto. Abbiamo aggiunto la luce e il suo spettro cromatico che è ampiamente utilizzato in vari campi: traumatologia, reumatologia, dermatologia e psicologia.

La simbiosi con il luogo di cura è la filosofia del progetto Symbiosis. Ideato in collaborazione con lo studio di design Collaborative Environments del pittore Victor Kastelic e dell’architetto Elena Alutto si basa composizioni originali, dipinte su superficie trasparente e retro-illuminata a comando, che creano un momento interattivo tra lo spettatore e l’opera d’arte. Le aree comuni diventano così uno spazio vivo in simbiosi con le persone che animano l’ambiente.”

“Avevamo apprezzato il progetto della Stanza Aurora – commentano i consiglieri regionali canavesani della Lega Salvini Piemonte Andrea Cane, Mauro Fava e Claudio Leone – ma il restyling del reparto del dottor Bogliatto rappresenta una vera e propria svolta nell’approccio all’ assistenza ostetrica e neonatale. Un salottino accogliente e colorato fa subito dimenticare di essere in un ospedale, le opere d’arte che si illuminano al passaggio sono una perfetta metafora della medicina come accompagnamento alla vita, gli accorgimenti dell’aromaterapia e della cromoterapia avvolgono pazienti, partorienti e neonati in un comfort emozionale che umanizza e supporta l’esperienza medica di alto livello che il reparto è in grado di offrire”.

Per i consiglieri della Lega Salvini Piemonte, dopo la fine della fase emergenziale, ci si potrà concentrare nella valorizzazione degli ospedali con percorsi ispirati a quello che il reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale di Ivrea è riuscito a realizzare, grazie all’entusiasmo e all’impegno che i medici e i moderni mecenati canavesani hanno messo in campo.

[metaslider id=”187330″]

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img