sabato 15 Maggio 2021
sabato, Maggio 15, 2021
spot_img

QUINCINETTO – “Paura della Paura”: il cortometraggio di due giovani canavesani (VIDEO)

Christian Carere e Luca Vigna Lasina raccontano le emozioni del momento

QUINCINETTO – Entusiasmo sui social per la presentazione del cortometraggio “Paura della Paura” diretto da Luca Vigna Lasina, interpretato da Christian Carere e interamente girato a Quincinetto.

L’idea progettuale è nata da Christian Carere che in un momento difficile ha voluto esternare i suoi sentimenti. Il testo, scritto con l’aiuto di Rino Patti, vuole raccontare l’esperienza vissuta in prima persona dall’attore protagonista, poi interpretato visivamente da Luca Vigna Lasina e sinfonicamente da Paride d’Angelo. I lavori, durati circa un mese, sono serviti per le riprese, le registrazioni audio e il montaggio. 

Nel video si esprimono paure e desideri, ma ciò che emerge sono la forza di esternare i propri sentimenti e la capacità di reagire alle difficoltà per poter rinascere.

Non a caso “Paura della Paura”. Infatti nell’antico dialetto quincinettese era presente il detto ‘paùra de la paùra’ un modo per trasmettere la propria instabilità, un sentimento che accomuna molte persone in questo periodo.

#pauradellapaura diventa anche un hashtag per condividere questo messaggio e sostenersi a vicenda.

Da sinistra: Luca Vigna Lasina e Christian Carere

“Abbiamo messo da parte tante altre cose per dedicarci interamente a questo progetto. E il ringraziamento – dichiara Christian Carere – va a tutti gli amici che mi hanno supportato e sostenuto, e a Luca che dopo tutta questa lunga avventura, non è solo più un grande amico, ma è diventato il collega che tutti vorrebbero. Non siamo professionisti, ma solo ragazzi che amano la propria passione e che vogliono in qualche modo emozionarvi. “

“Ho iniziato a realizzare video, riprese e montaggi, per aiutare l’azienda di famiglia, l’albergo Le Coeur du Pont, durante il primo lockdown. – Conclude Luca Vigna Lasina – Lavorare a questo progetto, mi ha dato la possibilità di esprimere me stesso a livello artistico. Quando venni a conoscenza del monologo scritto da Christian ebbi l’idea di rendere le sue parole immagini. Questo non è stato un semplice cortometraggio, frutto del duro lavoro. È stato di più, come un tatuaggio, un disegno che racchiude in una sola immagine la passione che accomunano due migliori amici: l’arte.” 

urbanlungo

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img