spot_img
lunedì 20 Settembre 2021
lunedì, Settembre 20, 2021

CASTELLAMONTE – Arrestato a Ceresole il rapinatore della banca Intesa San Paolo (VIDEO)

Reuperato il bottino, era nascosto in un doppiofondo del bagagliaio, insieme con un manganello, un passamontagna, un tirapugni e una pistola scenica Beretta

CASTELLAMONTE – È stato bloccato in un’area boschiva a Ceresole Reale, in borgata Villa, il rapinatore che l’altro ieri ha rapinato la Banca Intesa San Paolo a Castellamonte.

L’uomo, armato di pistola, era entrato nella filiale dopo aver costretto un’impiegata ad aprirgli la porta e ad accompagnarlo alla casse quindi aveva minacciato i cassieri e si era fatto consegnare il denaro contenuto nelle casse, circa 5000 euro. Poi era scappato con una Fiat Punto, di proprietà del padre.

È scattato il piano antirapina con posti di controllo in tutta la provincia. I carabinieri della Compagnia di Ivrea hanno segnalato l’auto del rapinatore e un parziale di targa..

I Carabinieri della Stazione di Chivasso hanno intercettato l’auto del rapinatore e l’hanno bloccato. Si tratta di un italiano di 32 anni, abitante a Chivasso, con precedenti penali. Il bottino è stato recuperato: era nascosto in un doppiofondo del bagagliaio, insieme con un manganello, un passamontagna, un tirapugni e una pistola scenica Beretta, senza tappo rosso, utilizzata per commettere la rapina. L’uomo è sospettato di aver commesso altre rapine nel chivassese .

LEGGI QUI L’ARTICOLO DELLA RAPINA

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img