lunedì 19 Aprile 2021

CASTELLAMONTE – Vespia: l’Amministrazione risponde alle accuse del Movimento 5Stelle

“Ci è stato detto di aver autorizzato l’ampliamento della discarica, in seguito al parere favorevole dato dalla Commissione Locale del Paesaggio, in data 16 marzo 2020, sul progetto di ampliamento presentato dall’attuale gestore”

CASTELLAMONTE – “Nonostante questi tempi di grande emergenza richiedano di rimandare le futili polemiche, ci troviamo costretti a rispondere alle accuse mosse dal Gruppo Consiliare di minoranza del Movimento 5 Stelle sull’annosa questione della discarica di Vespia.”

L’Amministrazione comunale di Castellamonte, replica così al Consigliere Paolo Recco.

“L’Amministrazione Comunale è infatti stata accusata di aver autorizzato l’ampliamento della discarica, in seguito al parere favorevole dato dalla Commissione Locale del Paesaggio, in data 16 marzo 2020, sul progetto di ampliamento presentato dall’attuale gestore.

Fa specie che una parte della minoranza ci accusi di aver già concesso l’ampliamento, mentre l’altra parte si lamenti della contrarietà di questa proposta da parte della maggioranza.”

E aggiunge: “Cerchiamo di fare ancora una volta chiarezza.

La Commissione Paesaggio è un organo puramente tecnico, a supporto dell’operato dell’Ufficio Tecnico i cui componenti sono stati scelti sulla base delle competenze contenute nei rispettivi CV, ed è stata chiamata ad esprimersi, come scritto nella premessa del parere, “unicamente sugli effetti visivi del ripristino ambientale a termine dello sfruttamento dell’area.”

Per fare un paragone “urbano”, nel caso di un edificio per civile abitazione per il quale sia richiesto il parere della Commissione Paesaggio, questa non giudica sicurezza, impianti, rivestimenti interni ed arredamenti, ma analizza unicamente se l’edificio finito possa collocarsi armonicamente (per forma, colori facciate e serramenti, materiali usati per esterni, ecc) nel contesto urbano limitrofo.

Questo parere, un atto tecnico, non è quindi in alcun modo vincolante politicamente, né cambia quanto già espresso dall’Amministrazione Comunale, che, ricordiamo, esprime la contrarietà ad ulteriori conferimenti di rifiuti nella discarica di Vespia, come da delibera del Consiglio Comunale del 2 marzo 2020, durante il quale curiosamente chi adesso lancia queste assurde accuse si astenne.

Anziché scrivere falsità in titoloni fuorvianti, il Gruppo 5 Stelle dovrebbe ricordarsi che l’unico organo competente ad autorizzare l’ampliamento è la Città Metropolitana, tramite la Conferenza dei Servizi, svoltasi in conference call a causa dell’emergenza sanitaria, alla quale il Comune ha mandato attraverso Ufficio Tecnico le proprie osservazioni (tecniche e politiche) nelle tempistiche richieste, e per la quale ad oggi non si sono ricevute comunicazioni ufficiali in merito.

Quindi ad oggi nessuna proposta risulta essere né autorizzata né rifiutata.

Ricordiamo inoltre che l’intera documentazione relativa alla Discarica di Vespia è liberamente consultabile sul sito del Comune. Visto il difficile periodo, – conclude – auspichiamo infine che ciascuno faccia la sua parte per tenere la comunità unita e, perché no, per fare utili proposte sul futuro, al posto di ricercare visibilità tramite diffusione di notizie false e calunnie nei confronti dell’Amministrazione Comunale.”

Leggi anche...

spot_img