IVREA – Riceviamo dal Sindaco di Ivrea, Stefano Sertoli, e pubblichiamo integralmente:

“Desidero innanzitutto ringraziare tutti coloro che in questo periodo mi hanno, fisicamente e virtualmente, fatto giungere i sentimenti della propria vicinanza. Amici, conoscenti, cittadini.

A livello politico ho avuto il conforto degli amici della Giunta che presiedo, della maggioranza che amministra Ivrea, così come di alcuni rappresentanti dell’opposizione a cui, al di là della differenza di visione politica, mi legano sentimenti di stima.
Soprattutto in questo specifico ultimo caso, se qualcuno mi è venuto a far visita in ospedale, non significa che si stia lavorando a fantomatiche nuove maggioranze. Ed è ridicolo che qualcuno possa anche solo pensarlo o sperarlo.”

“Comprendo – prosegue Sertoli – che alcuni giornali locali debbano creare per forza polemiche dove non ci sono, in nome di qualche copia da vendere. Per questo non posso far altro che ribadire alcuni punti che ritengo fondamentali.
Innanzitutto, come ho già ampiamente detto, questa Giunta opera in maniera coesa. Tale spirito nasce dal confronto sui temi, dalla valutazione comune delle decisioni da prendere e dalla sintesi di tale percorso. A qualcuno potrà continuare a non sembrare vero ma ogni passaggio, una volta condiviso e stabilito, è approvato da me e, quindi, messo in atto.
“All’insaputa” non esiste nella nostra pratica: né all’insaputa del Sindaco né all’insaputa della Giunta. Se, quindi, qualche collega Sindaco di altri Comuni mi avesse chiamato per chiedere un incontro sul tema Consorzio In-Rete, cosa che non è mai avvenuta, la mia Giunta sarebbe stata informata.

La collaborazione con tutti i colleghi assessori è massima e non potrebbe essere altrimenti, non tanto per motivi di sopravvivenza politica, quanto per l’impegno da loro profuso nell’amministrazione della città e per il metodo di lavoro che contraddistingue proprio questa Giunta: la condivisione.
La maggioranza che amministra Ivrea è quella uscita dalle elezioni dello scorso anno e tale resta perché tutti, io per primo, abbiamo il massimo rispetto per gli elettori e sono lontane anni luce dalla nostra mentalità cosiddette “operazioni di palazzo” tese a favorire chi ha perso e per questo, in qualche modo, egli stesso “traballa”.”

E conclude: “A ormai 13 mesi dalla vittoria alle elezioni amministrative abbiamo tutti acquisito consapevolezza della complessità di amministrare la Città di Ivrea e dell’impegno quotidiano e continuo nello svolgere il compito di amministratori. La macchina comunale si sta rinnovando e stiamo facendo in modo che non ci siano più rallentamenti, blocchi, burocratismi ma che, soprattutto, questo rinnovamento corrisponda a efficienza ed efficacia nell’azione amministrativa.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here