PIEMONTE – Nel testo della Legge di bilancio approvato ieri al Senato è stato rifinanziato – grazie all’emendamento 574 presentato dal senatore della Lega Cesare Pianasso – il “Fondo per la valorizzazione e la promozione delle aree territoriali svantaggiate confinanti con le Regioni a statuto speciale”.

La dotazione sarà di 15 milioni di euro per il 2019, di 16 milioni per il 2020 e di 20 milioni per il 2021, quindi con un netto aumento rispetto alle previsioni iniziali.

«Grazie alla collaborazione del Governo, siamo riusciti a modificare la norma che in passato privilegiava solamente i Comuni confinanti con il Trentino e il Friuli, estendendola a tutte le realtà confinanti con le Regioni a statuto speciale – commenta Pianasso – Si tratta di risorse importanti che potranno essere messe a disposizione di molti sindaci canavesani delle aree montane. A dispetto della propaganda orchestrata da molti giornali nazionali, il Governo Conte sta mantenendo gli impegni presi. Dalle parole ai fatti, nell’interesse dei cittadini».

bannerdefomac2
nfimpiantibanner

I Comuni piemontesi che potranno beneficiare delle risorse previste dalla Legge di bilancio sono: Alagna Valsesia, Andorno Micca, Biella, Callabiana, Carema, Ceresole Reale, Graglia, Locana, Noasca, Piedicavallo, Pollone, Quincinetto, Rassa, Riva Valdobbia, Ronco Canavese, Sagliano Micca, Settimo Vittone, Sordevolo, Trausella, Traversella, Valprato Soana e Vico Canavese.

Il Senato ha approvato poi lo stanziamento di 400 milioni di euro per i Comuni al di sotto dei 20mila abitanti. Nello specifico, saranno assegnati 40mila euro alle realtà sino a duemila abitanti, 50mila euro per quelle tra due e cinquemila abitanti, 70mila euro tra i cinque e i diecimila abitanti e centomila per gli enti oltre i diecimila abitanti.

Allianz 2 modifica jpeg
ilbere
Tritapepe

«E’ una risposta concreta alle esigenze delle comunità e dei territori, per consentire nuovi investimenti e interventi di manutenzione su strade, scuole, edifici pubblici e patrimonio comunale – spiega ancora il senatore – A questo stanziamento, si affianca l’innalzamento della soglia di spesa per affidamenti diretti a 150mila euro, permettendo così di velocizzare le pratiche per eseguire i lavori. In più, abbiamo previsto lo sblocco dell’avanzo di amministrazione dei Comuni virtuosi. Gli enti locali, le piccole realtà di provincia, per la Lega sono sempre in prima fila»

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here