IVREA – Il 10 novembre, a Ivrea, presso i locali dell’Associazione Culturale DakotArt di via Arduino n.99 avrà luogo l’inaugurazione della mostra “Eroi, eroi minori e luoghi dimenticati”, un progetto artistico di Daniela Borla e Tony Muroni, con la collaborazione di Susanna Clarino.

In questa mostra, i due artisti si misurano con un tema attuale e nello stesso antico e senza tempo. Si tratta del tema dell’eroe, che nelle opere viene colto e rappresentato sotto diversi aspetti. Dagli eroi universalmente riconosciuti alle figure che a volte non trovano posto nei libri di storia, ma che hanno determinato con il loro pensiero e le loro azioni importanti cambiamenti culturali, sociali, artistici.

Le opere, alcune delle quali realizzate a quattro mani dai due artisti, invitano il visitatore a compiere una sorta di percorso virtuoso nel tempo e nello spazio, per incontrare donne e uomini che hanno fatto la differenza in tutti i campi, dal diritto alla letteratura, dallo sport all’arte e all’industria.

Ma sono eroi anche gli abitanti di certi luoghi dimenticati, spazi in cui l’accesso alla bellezza sembra sia stato negato da mani impietose.

La successione dei dipinti trasforma in narrazione persone e paesaggi di vita, li pone in dialogo con l’attualità per tracciare una nuova, possibile storia: inclusiva, giusta, onesta.  In una parola, eroica.

Interverranno all’inaugurazione Daniele Lucca e gli artisti Bob and Luke.

Organizzazione eventi e allestimenti a cura di Associazione Culturale Dakotart. La mostra sarà visitabile fino al 24novembre. Lungo il periodo espositivo saranno proposti eventi collaterali e visite guidate per le scuole.

nfimpiantibanner
coferbanner

In particolare, segnaliamo:
– Sabato 17 novembre ore17,30
Conferenza a cura di Eugenio Pacchioli
“Il dipinto dimenticato. L’opera di Guttuso a Ivrea”
L’artista e studioso Eugenio Pacchioli ci regala un’occasione unica ricostruendo la storia e gli aspetti inediti dell’opera murale realizzata da Renato Guttuso nel1945 per lo show-room Olivetti di Roma e poi ricollocata a Ivrea.
L’analisi di Pacchioli, e la sua raffinata ironia, permetteranno di conoscere meglio questo patrimonio cittadino forse un po’… dimenticato.

Venerdì 23 novembre ore 17,30
Performance con Isabella Maria Zoppi.
Conosciuta come Isa, Isabella Maria Zoppi è una Studiosa di culture migranti, ricercatrice presso il CN Roma anche apprezzatissima cantautrice e scrittrice. 
Vive e lavora a Torino. Nel 2005 ha realizzato, per conto dell’Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea, il CD Porta dei Canti, allegato all’opera in due volumi Genova. Una porta del Mediterraneo (a cura di L. Gallinari).Per ZONA ha pubblicato Paolo Conte. Elegia di una canzone (2006) e Il giorno che passa e consuma. Storia, musica e parole di Gianmaria Testa (2007). Come cantautrice, nel 2003 ha inciso il suo primo album Disoriente. Il secondo è in preparazione.

ilbere
Tritapepe

Per le scuole sono previsti momenti di incontro con gli artisti, che accompagneranno i piccoli visitatori alla visione e comprensione delle opere esposte. La visita si concluderà con la proposta di un’attività didattica da portare a scuola per elaborare un testo collettivo sul tema della figura eroica e delle sue possibili declinazioni.

Hanno già aderito all’iniziativa alcune classi di scuole primarie di primo e secondo grado.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here