SCI – È l’autunno del 1968: una sera Pier Carlo, Toni e altri ragazzi giocano ai 4 Cantoni a Superga e salta fuori una proposta: “Perché non ci inventiamo qualcosa per stare insieme?”.

[rev_slider alias=”paonessa”]

L’idea è quella di organizzare gite in montagna. Le prime gite sulla neve vengono programmate con l’aiuto di don Aldo Bertinetti e di don Beppe Vietto, viceparroci della parrocchia di San Giuseppe Cafasso. Il fratello di Pier Carlo Iacopini, insegnante a Claviere, è il “punto d’appoggio” montano del neonato Sci Club “La Valanga”, la cui prima sede non può che essere in parrocchia. Si parte la domenica presto, per andare a respirare un po’ d’aria buona e imparare a sciare. Al ritorno a Torino, don Aldo celebra la Messa, per consentire ai gitanti di non perdere il sacramento domenicale.

[su_slider source=”media: 162328,150947″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

In cinquant’anni di storia il sodalizio ha rinunciato all’articolo davanti al nome, ha cambiato sede, spostandosi nella parrocchia San Vincenzo De Paoli, è diventato in pochi anni un nucleo di aggregazione importante per Borgo Vittoria. È con legittimo orgoglio che i fondatori e i dirigenti si apprestano a celebrare i cinquant’anni di un’attività che è iniziata con l’organizzazione di gite in Italia e all’estero, è proseguitacon l’organizzazione di corsi di nuoto, calcio (con la costituzione dell’associazione sportiva Luini), pallavolo, tennis, ginnastica e tante altre discipline ed è infine approdataall’organizzazione di eventi nazionali e internazionali. Negli ultimi undici anni il “Valanga” ha organizzato i Campionati italiani di skiroll a Pragelato, Cesana e Sestriere nel 2007, la Coppa del Mondo nelle medesime località nel 2008 e a Torino nel 2011, la Coppa Italia nel 2015 nel parco del Valentino e in via Roma a Torino.

Il “Valanga” e i suoi soci sono stati protagonisti di importanti momenti di aggregazione, organizzando eventi nel loro quartiere e in tutta la città e partecipando come volontari all’organizzazione delle Olimpiadi Invernali del 2006 e dei test Event dell’anno precedente.

[su_slider source=”media: 147401,144690″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

I dirigenti e i soci dello sci club nato in un sottochiesa e diventato una delle più importanti società sportive torinesi si apprestano a festeggiare il cinquantenario con una serie di eventi che sono patrocinati dalla Città Metropolitana e che iniziano con un concerto della corale Città di Borgaro e del quartetto d’archi Classic Soul Ensemble, in programma sabato 20 ottobre alle 20,45 nella parrocchia San Giuseppe Cafasso di corso Grosseto 72. L’ingresso è ad invito, da ritirare insieme al programma della serata in via Campiglia 25, dove ha sede la segreteria organizzativa dello sci club, aperta tutti i giorni dalle 15 alle 19 e contattabile ai numeri telefonici 011-213930 e 011-7397256. Sempre sabato 20, alle 18, si celebra una Messa per tutti i soci e simpatizzanti nella chiesa parrocchiale. Nel mese di novembre si terrà una serata per la consegna di targhe ricordo, la presentazione del libro che celebra il cinquantenario e la presentazione della stagione 2018-2019, in cui sono già programmati il concerto di Natale, tornei di varie discipline, una mostra fotografica, un concorso fotografico e uno di pittura, il Trofeo Valanga di sci alpino in marzo a Claviere e una rievocazione storica nel mese di maggio.

[rev_slider alias=”urb”]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here