OZEGNA – Il Tar del Piemonte ha rigettato il ricorso che aveva avanzato il Comune di Ozegna sulla ripartizione dei costi, con il quale si rimarcava una disparità tra i differenti comuni dell’ex bacino Asa, nella determinazione dei costi e delle bollette ai cittadini.

Secondo il Tar, la ripartizione operata dal Consorzio Canavesano Ambiente (CCA) e quindi le bollette, è corretta, oltre al fatto che la cifra complessiva (8 milioni) destinata annulamente a Teknoservice, non è variata.

Non si stupisce il Sindaco di Ozegna Sergio Bartoli, che afferma: “ Mi immaginavo un risultato del genere; siamo piccoli e quindi poco considerati. C’è da dire che se avessero accolto il ricorso, questo avrebbe creato un precedente. C’è ancora la possibilità di presentare un esposto in Procura e alla Corte dei Conti, ora valuterò se farlo o meno.”

nfimpiantibanner
coferbanner
gymtonic
Allianz 2 modifica jpeg
ilbere
Tritapepe

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here