venerdì 22 Gennaio 2021

IVREA – Processo Rosboch: Abbattista prosciolta per concorso in omicidio; condannata per truffa

Riconosciuta solo l'accusa di truffa con una condanna ad un anno e due mesi

IVREA – Caterina Abbattista è stata prosciolta dall’accusa di concorso in omicidio nell’uccisione della professoressa Gloria Rosboch.

Riconosciuta solo l’accusa di truffa con una condanna ad un anno e due mesi. Per gli avvocati della difesa non dovrebbe sussistere neanche l’accusa di truffa e già anticipano che ricorreranno in appello.

[su_slider source=”media: 147401,140168,150947″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

“Fin dall’inizio quest’imputazione per noi non doveva nascere – afferma la difesa – siamo soddisfatti al 90 per cento perchè l’accusa più grave, quella del concorso in omicidio, non è stata riconosciuta. Ricorreremo in appello e “toglieremo anche quel piccolo granello di polvere” che è l’imputazione per truffa.”

Pare che il proscioglimento del reato di concorso in omicidio sia dovuto ad un’insufficienza di prove, ma l’accusa afferma: “Ne saremo certi solo quando leggeremo la sentenza; solo allora decideremo per un eventuale ricorso.”

[rev_slider alias=”maf”]

 

[su_slider source=”media: 143165,119356″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 144690,132564″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[rev_slider alias=”urb”]

Leggi anche...