GIRO D’ITALIA – Sabato 26 maggio: passaggio del Giro d’Italia da Susa a Cervinia, passando per il Canavese. Quasi 4000 m di dislivello interamente concentrati negli ultimi 90 km dove si scalano 3 salite di quasi 20 km ciascuna.

Lungo avvicinamento quasi in costante ascesa da Susa verso Torino e poi attraverso le ondulazioni del Canavese per arrivare alla valle della Dora Riparia. Dalla zona di Ivrea si risale verso la Valle d’Aosta dove sono posti gli ultimi 90 km della tappa. Si scalano il Col Tsecore (16 km con lunghi tratti oltre il 12% negli ultimi 4 km), il Col de St.Pantaléon (16.5 km al 7.2%) e infine la salita di Cervinia di 19 km al 5%.

ilbere
coferbanner

A Ciriè, per consentire il transito dei corridori del Giro d’Italia all’interno della cità, sono state disposte modifiche alla circolazione e sosta nelle aree interessate dall’evento.

In particolare, dalle ore 7.00 alle ore 12.00 di sabato 26 maggio sarà vietata la sosta in via Robassomero (tra corso Generale Dalla Chiesa e via Torino) e in corso Martiri Della Libertà. Sarà inoltre vietato il transito, dalle 9.30 alle 12.00, nelle vie Stura e San Pietro (S.P. 18), Robassomero, Torino (da via Robassomero a corso Martiri Della Libertà), piazzale della stazione, corso Martiri Della Libertà, via Roma (fino a via San Maurizio), via San Giovanni.

 

L’arrivo dei ciclisti per la tappa che da Susa porta a Cervinia è previsto a Ciriè tra le ore 11.15 e 11.50.
Il percorso, arrivando da Robassomero, si snoda attraverso le vie Stura, San Pietro, Robassomero e Torino, per arrivare in Corso Martiri della Libertà e proseguire per via Roma e via San Giovanni, dirigendosi poi verso Front.

(GUARDA IN FONDO LE FOTO CON LE TABELLE DEGLI ORARI E DELLE STRADE INTERESSATE)

A Front l’evento sportivo genererà la modifica della circolazione stradale e che la SP.13 e la S.P.35 con l’abitato di Palazzo Grosso e Front risulteranno totalmente bloccati per qualche ora.
Il percorso su Vauda Canavese – Front: i ciclisti arrivano a Palazzo Grosso, e scendono la discesa della Rivur, lungo la Via Mura e la Via Borello, imboccano Via Rivera e proseguono verso Favria.
Passaggio dei ciclisti su Palazzo Grosso intorno alle ore 11,40 circa. (a seconda della velocità tenuta). Tutti le vie comunali e strade private nonché tutti gli accessi carrai alle proprietà che prospettano su:  via torino (Palazzo Grosso);  via Mura – via Borello – via Rivera (Front), saranno totalmente interdette al traffico con blocco totale della circolazione dalle ore 9,40 alle ore 12,20.
Il traffico veicolare sulle vie comunali e strade private che prospettano sul percorso sarà inibito. Impossibile raggiungere Ciriè e Rivarolo Canavese.

gymtonic
Allianz 2 modifica jpeg

 

I ciclisti arriveranno a Favria da Front, percorrendo tutta la provinciale che da Front porta alla rotatoria di via Busano po si immetteranno in corso Giacomo Matteotti, Via Matteo Tarizzo, Via Antonio Costantino, Via Bertano fino ad Oglianico.

Strade interessate: Strada prov per Front (sp35), via Busano (dalla rotatoria sino a corso Giacomo Matteotti, via Mattero Tarizzo, via Antonio Costantino, via Francesco Romana, Via G.A Bertano sino al confine con Oglianico. Blocco della circolzionae 9,50 – 13.

Tritapepe
Pandolfini

Ad Oglianico la 20^ tappa del Giro d’Italia transiterà in vari Comuni della zona e impegnerà il centro abitato di Oglianico in quanto, giungendo dal Comune di Favria, percorrerà corso Vittorio Emanuele e via Salassa, per poi proseguire verso il Comune di Salassa.
La circolazione stradale verrà sospesa dalle ore 10.00 alle ore 13.00 del 26 maggio nelle seguenti vie: corso Vittorio Emanuele e via Salassa. A Salassa transiterà sulla Sp35, sulla 460 e sulla Sp565 verso Strambinello, toccando lo svincolo di Castellamonte e Torre Canavese poi dalla galleria a Baldissero e Strambinello dove tornerà sulla Sp222.

 

GLI ORARI DEI PASSAGGIO E TUTTE LE STRADE NEI VARI PAESI TOCCATI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here