PUGILATO – Si avvicina per per il pugile montanarese Stefano Abatangelo (Loreni D. Pa. Sport, all boxing team) appuntamento fissato per sabato 21 ottobre quando cercherà di conquistare nuovamente il titolo attualmente vacante di campione d’Italia di pugilato professionistico nella categoria dei medio massimi.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Il match che si svolgerà al palasport Maurizio Crisafulli di Pordenone lo vedrà affrontare il pugile di Udine Nicola Pietro Ciriani anche lui ha come procuratore Mario Loreni. Già in passato Abatangelo è stato campione italiano, titolo conquistato il 31 maggio del 2013 nell’incontro disputato al palazzetto di Rivarolo dove aveva avuto la meglio per abbandono all’ottavo round del campione in carica Emanuela Barletta. Per Stefano non è l’unico titolo conquistato infatti il 28 dicembre del 2012 al palazzetto torinese Ruffini aveva superato per ko Maurizio Lovaglio. Era in palio in quella occasione il titolo del Mediterraneo. Sinora nella carriera del canavesano, che ha trentacinque anni ed è professionista dal 2005, il bilancio è di 20 vittorie sei per ko, un pareggio e cinque sconfitte. Oltre ai due titoli conquistati ha combattuto e perso per due volte per il titolo europeo prima in Germania nell’agosto del 2013 contro Braehemer e poi in nel mese di settembre del 2014 in Danimarca contro Skoglud in entrambi gli incontro è uscito sconfitto ai punti. Vi è anche stata anche la sconfitta nell’incontro per il titolo italiano che si è svolto a Cattolica nel 2015 quando al termine di dieci riprese ai punti ha ceduto all’italo albanese Orial Kolaj.

[su_slider source=”media: 125676,110138″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Invece il suo avversario Ciriani ha ventinove anni ed ha al suo attivo sedici incontri con quattordici vittorie nove prima del limite, oltre ad una sola sconfitta ed a un pareggio. La sconfitta è giunta al palasport di Roma quando ha perso contro Mirco Ricci ai punti, l’incontro anche in quell’occasione era valido per il titolo italiano. Nella serata di sabato oltre alla sfida tra Abatangelo e Ciriani vi saranno ben altri due match che avranno dei titoli in palio; uno sarà quello per l’internazionale WBC tra il marocchino ma con passaporto italiano Mohammed Obbadi contro il nicaraguense Cristofer Rosales nei pesi mosca e quello per il titolo italiano dei pesi leggeri tra Davide Festosi e Pasquale Di Silvo, oltre ad un sotto clou interessante con altri incontri tra pugili professionisti, tutti sulla distanza delle sei riprese.

In vista della sfida contro Ciriani Abatangelo ci dice: “Sono pronto alla sfida contro Ciriani con il mio maestro Dino Orso abbiamo fatto una preparazione molto scrupolosa, con un periodo dove abbiamo anche fatto due sedute di allenamento al giorno, con diverse sedute dove abbiamo fatto i guanti con altri pugili, mi sento preparato al meglio. Incontro non sarà certamente facile il mio avversario è un buon pugile e bisognerà affrontarlo con attenzione. Dalla sua avrà il pubblico di casa, anche se noi abbiamo organizzato un buon numero di sostenitori che raggiungeranno Pordenone sia con un autobus che con diverse automobili che mi sosteranno. Sono convinto che posso avere da parte mia diverse possibilità di conquistare il titolo, è arrivato finalmente l’appuntamento che da tempo speravo di poter nuovamente disputare e adesso devo onorarlo nei migliori dei modi”.

[su_slider source=”media: 119356,116078″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 100996,100993″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here