PUGILATO – Manca meno di venti giorni per il combattimento di pugilato che si svolge sabato 21 ottobre valido per il campionato italiano di professionismo della categoria dei medio massimi attualmente il titolo è vacante, per il pugile montanarese Stefano Abatangelo (Loreni D. Pa. Sport, all boxing team) affronterà a Pordenone al palasport Maurizio Crisafulli il pugile di Udine Nicola Pietro Ciriani anche lui seguito come procuratore da Loreni sui tradizionali dieci round.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

La riunione è organizzata dalla B&Z boxing promotion società friulana che ha organizzato la finale dei campionati neo-pro sia nel 2015 e 2016, in collaborazione con la Boxe Loreni e la Pugilistica Proenonese il patrocinio del comune di Pordenone e Turismo. Lo scorso 22 settembre si è svolta presso la sala consigliare della città di Pordenone la presentazione ufficiale della serata. Avvicinamento alla corona italiana per Stefano Abatangelo è stata non semplice e diversi intoppi prima doveva combattere già nel mese di aprile quando a Firenze, ero lo sfidante del campione in carica David Rettori ma incontro venne rinviato solo la settimana precedente perché il pugile toscano come riportava il comunicato della federazione aveva un indisposizione. Nella serata di Pordenone oltre alla sfida tra Abatangelo e Cirianni vi saranno altri due incontri con titoli in palio; vi sarà quello internazionale WBC tra il marocchino ma con passaporto italiano Mohammed Obbadi contro il nicaraguense Cristofer Rosales nei mosca e quello per il titolo italiano dei pesi leggeri tra Davide Festosi campione in carica contro esperto Pasquale Di Silvio.

[su_slider source=”media: 125676,110138,119356″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Si inizia alle ore 17 vi saranno gli incontri dei giovani pugili emergenti della regione Friuli e Venezia Giulia, la riunione dei professionisti oltre ai tre incontri con titoli in palio vedrà altri otto incontri con diversi pugili all’esordio a petto nudo. La serata verrà trasmessa in diretta da Rai sport, mentre da Torino partirà un autobus di tifosi per Pordenone. Attualmente il palmares di Stefano che ha compiuto trentacinque anni lo scorso 18 maggio ed è professionista dal 2005 nei ventisei incontri sinora disputati; è di 20 vittorie sei prima del limite, un pareggio e cinque sconfitte, nella sua carriera ha conquistato due titoli, quello italiano contro Emanuele Barletta a Rivarolo e quello del mediterraneo al Ruffini di Torino Maurizio Lovaglio, inoltre a combattuto e perso per due volte per il titolo europeo sempre all’estero prima in Germania contro Braehemer e poi in Danimarca contro Skoglud in entrambi gli incontro è uscito sconfitto sempre ai punti, vi è anche stata anche la sconfitta per il titolo italiano nell’incontro che si è svolto a Cattolica nel 2015 quando sempre ai punti ha ceduto dall’italo albanese Orial Kolaj. Cirianni che ha ventinove anni ha al suo attivo sinora; sedici incontri con quattordici vittorie nove prima del limite, oltre ad una sconfitta ed a un pareggio. La sconfitta per il pugile friulano è giunta al palasport di Roma quando ha perso contro Mirco Ricci ai punti, l’incontro che era valido per il titolo italiano.

[su_slider source=”media: 124101″ limit=”100″ link=”image” target=”blank” width=”730″ height=”180″ title=”no” arrows=”no” pages=”no” mousewheel=”no” autoplay=”0″ speed=”0″]

[su_slider source=”media: 100996,100993,116078″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here