BELMONTE – Gli allievi delle scuole dei Comuni di Prascorsano, Valperga e Cuorgnè saliranno a Belmonte il prossimo 1° giugno per la Festa dei bambini in programma dalle 9,30 alle 12,00.

Advertising App ON 2

Il momento di festa conclude il percorso avviato a ottobre 2016 dal progetto “Belmonte, un Sacro Monte aperto al mondo” con la formazione per gli insegnanti, cui sono seguiti i laboratori di animazione teatrale, video, e artistici in generale nelle classi. Il momento di festa conclude anche il percorso di formazione per Animatori Teatrali che ha preso il via a febbraio con la guida di Elisabetta Baro, attrice e animatrice di Teatro e Società. Quindici i partecipanti, con differenti formazione ed esperienze lavorative, che ogni settimana si sono incontrati a Cuorgnè acquisendo metodi e strumenti per l’animazione di attività di gruppo. Il 1 giugno sperimenteranno le competenze acquisite partecipando all’animazione teatrale della Festa dei bambini che accoglierà a Belmonte circa 150 studenti.

Banner_730x100
Original Marines
mafish orizzontale

«Durante l’anno scolastico i ragazzi hanno imparato tantissimo, sia attravrerso i laboratori condotti dagli insegnanti, sia incontrando esperti conoscitori di Belmonte con l’iniziativa “Raccontami di Belmonte”- spiegano gli animatori di Teatro e Società – soprattutto hanno capito che ogni cosa, se condivisa e donata, si moltiplica. Per questo nel corso della festa ogni classe porterà in dono qualcosa agli altri: una canzone, un oggetto fatto e costruito da loro, un’azione teatrale o un video. Belmonte è il luogo migliore dove questo scambio e questo dono reciproco avvenga perché il Sacro Monte è riconosciuto da tutti come patrimonio dell’Umanità, spazio di tutti e per tutti». Ma cosa potrebbe succedere se l’incontro e la manifestazione venissero disturbati e interrotti da qualcuno che vuole impedire tale scambio? Un oscuro personaggio vuole infatti evitare che le persone si incontrino e per far questo cerca di convincere tutti a dimenticare la propria storia al fine di dividere e isolare ogni individuo. Soltanto recuperando le memorie del luogo, è il messaggio che attraverso la festa si vuole trasmettere ai ragazzi, sarà possibile sconfiggere l’oblio e scongiurare che le persone possano dimenticarsi di un posto così importante e significativo.

Monalisa Ozegna 700×100 2
Monalisa Ozegna ok 700×100

Festa dei bambini – 1 giugno 2017 al Sacro Monte di Belmonte A cura di Teatro Società con la partecipazione delle scuole di Prascorsano, Valperga, Cuorgnè e degli allievi del corso di Animazione Teatrale condotto da Elisabetta Baro. Il progetto per le scuole L’intervento per le scuole, proposto dal progetto “Belmonte, un Sacro Monte aperto al mondo”, è stato individuato per consolidare il legame tra allievi delle scuole, loro famiglie e il patrimonio del Sacro Monte. Le iniziative hanno preso il via il 20 ottobre, con Attività formative per gli insegnanti della scuola dell’infanzia, primaria di primo e secondo grado. L’azione, cui hanno partecipato 41 insegnati delle scuole di Cuorgè, Prascorsano e Valperga si è svolta con tre incontri introduttivi, il primo a cura dell’Ente di Gestione dei Sacri Monti, gli altri due condotti da Maria Teresa Mignone, referente per gli aspetti pedagogici sulle proposte offerte alle scuole, e sei seminari su: animazione teatrale, video, fotografica, recitazione corale, manualità.

Associazione Primo Contatto definitivo 700X100

Le attività formative sono state certificate con attestato dell’Associazione Teatro e Società e dell’Associazione Sistema Multiproposta, inserita nell’Albo degli Enti di formazione dal MIUR. La formazione ha sostenuto gli insegnanti nella guida di un percorso di conoscenza e rielaborazione dedicato al Sacro Monte di Belmonte, condotto attraverso attività e laboratori di animazione teatrale, video, e artistici in generale supportati anche da animatori professionisti, specializzati nei differenti ambiti espressivi. La scuola primaria di primo grado è stata coinvolta, inoltre, in un’Indagine sulla storia, la cultura, la conoscenza e frequentazione del Sacro Monte di Belmonte, condotta dagli allievi presso le loro famiglie tramite un questionario predisposto da Teatro e Società in collaborazione con l’Ente di Gestione dei Sacri Monti.

L’indagine è stata arricchita dall’iniziativa “Raccontami di Belmonte” che ha proposto otto incontri nelle scuole in collaborazione con esperti del territorio, per favorire l’incontro con la storia e la memoria, la cultura e la natura del Sacro Monte di Belmonte. Gli incontri hanno perso il via a metà marzo presso la Scuola Primaria di Prascorsano con l’intervento di Franco Ferro incentrato sulla figua di Adelaide di Savoia. L’incontro è stato proposto anche agli alunni della Scuola Primaria di Cuorgnè, che hanno approfondito anche altri aspetti di Belmonte: l’ambiente naturale, con Eleonora Bertolo guardiaparco della Riserva Naturale Speciale del Sacro Monte di Belmonte, la storia con Giovanni Bertotti del Corsac (Centro Ricerche e Studi Alto Canavese), mentre Rosa Barone, guida naturalistica dell’associazione Scoprinatura ha introdotto Belmonte attraerso una visita “per immagini”.

Le attività per le scuole si concludono giovedì 1 giugno 2017 con la Festa dei bambini al Sacro Monte di Belmonte, condotta e animata da attori, artisti e animatori di Teatro e Società. Si sta concludendo in questi giorni anche il Laboratorio di Produzione Video che Franco Carapelle di Teatro e Società ha condotto con un gruppo di studenti del Liceo Faccio di Castellamonte, per la creazione di un elaborato dedicato al Sacro Monte di Belmonte e che sarà presentato per la fine dell’anno scolastico a tutti gli allievi della scuola.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here