giovedì 22 Aprile 2021

CASTELLAMONTE – Un corso di piemontese per non perdere le radici (FOTO E VIDEO)

Minetti: "La letteratura piemontese è molto ricca, ma non conoscendo più la lingua i giovani non possono più leggere queste opere"

 

CASTELLAMONTE – Non perdere la lingua piemontese, patrimonio di questa terra.

È questo l’obiettivo del corso di lingua piemontese, iniziato lo scorso ottobre (che terminerà a giugno) per il quarto anno consecutivo,  a partecipazione gratuita, che si tiene una volta la settimana (il mercoledì dalle 17 alle 19), presso la sala posta a fianco della Biblioteca Comunale.

A tenere il corso, patrocinato dal Comune di Castellamonte, che al momento conta oltre una ventina di partecipanti, è Vittoria Minetti, docente di Lingua Piemontese.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Imparare a leggere, scrivere e parlare in piemontese, per non dimenticare le tradizioni.
«Sono contenta perché partecipano anche ai concorsi che si tengono in tutto il Piemonte e si posizionano anche bene. – Spiega Minetti – Purtroppo il piemontese sta morendo, ed è un peccato perché fa parte delle nostre radici, della nostra cultura. La letteratura piemontese è molto ricca, ma non conoscendo più la lingua i giovani non possono più leggere queste opere. Sembra quasi che i nonni si vergognino a parlare in piemontese ai nipoti ed è davvero una cosa brutta.»

[su_slider source=”media: 100996,100993,100995″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Per il terzo anno, inoltre, Castellamonte organizza il Concorso in lingua piemontese “IJ Pignaté ‘D Castlamont”. Un concorso molto apprezzato, che vede sempre un’ampia partecipazione, anche da alcune scuole, sebbene non rispondano all’iniziativa in maniera così massiccia.

[su_slider source=”media: 99550″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

GUARDA IL VIDEO

GUARDA LE FOTO

Leggi anche...

spot_img