sabato 10 Aprile 2021

IVREA – SI INTRODUCE IN OSPEDALE: ARRESTATO PER VIOLENZA SESSUALE E LESIONI

IVREA – È stato arrestato oggi pomeriggio dalla Polizia di Ivrea per violenza sessuale, lesioni, furto e rapina.

Un giovane di 20 anni di origine marocchina, residente a Pont Canavese, la scorsa notte, nel reparto di traumatologia dell’ospedale di Ivrea, ha costretto una paziente di settant’anni a toccargli i genitali. In un’altra stanza invece si sarebbe masturbato di fronte ad un’altra.

Il giovane si sarebbe introdotto nell’ospedale con l’intento di rubare dagli armadietti del personale e dei pazienti ricoverati nei vari reparti.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Le pazienti hanno urlato richiamando l’attenzione di un infermiere che ha tentato di fermarlo, ma è stato picchiato dal giovane Sul posto sono poi intervenuti gli agenti di Polizia del commissariato di Ivrea che l’hanno bloccato al pronto soccorso e portato presso la casa circondariale di Ivrea.

[su_slider source=”media: 99550″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

“Sono costernato per le persone assistite e per il nostro operatore. E’ un fatto orribile – dichiara il Direttore Generale dell’ASL TO4, dottor Lorenzo Ardissone –, tanto da rendere difficile attivare contromisure giuste e appropriate, che comunque devono essere adottate con molta intelligenza. L’ospedale, infatti, è un luogo di cura e come tale deve essere aperto, non può essere trasformato in una fortezza, ma è comunque necessario che sia vissuto come un luogo sicuro. Peraltro, stavamo già predisponendo un bando di gara per potenziare la sicurezza dei nostri Ospedali, anche con la dotazione di strumentazione appropriata”.

[su_slider source=”media: 100996,100993,100995″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Leggi anche...

spot_img