sabato 10 Aprile 2021

CASTELLAMONTE – Per i “Concerti di Primavera 2017”: Turi e le bonanime, quando la musica fa spettacolo

CASTELLAMONTE –L’Associazione Concertistica Castellamonte, in collaborazione con l’Associazione Filarmonica, con l’Armonica Mente Insieme Onlus,

con il patrocinio della Regione Piemonte, della Città Metropolitana di Torino, della Città di Castellamonte, dell’Arbaga Piemontese, con il contributo della Fondazione CRT, ha presentato sabato 18 marzo alle ore 21.15 il secondo concerto di primavera: “Turi e le Bonanime”.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Si tratta di un genere nuovo, mai affrontato da questa rassegna, e in sala sono accorse famiglie con bambini e gruppi di ragazzi curiosi che si sono presto lasciati trasportare dalla musica e dalla fantasia in un simpatico viaggio attraverso il tempo, partendo dalla preistoria per arrivare fino al futuro, al 2417.

Le Bonanime hanno proposto il loro CIP (Cantautorato Italiano Poliedrico): il nuovo Indie italiano che prende sempre più spazio e bussa alla porta delle grandi etichette nazionali. Cinque anime hanno saputo tenere alla perfezione il palco: losche figure costrette a scontare la loro pena suonando per Turi Messina in una continua interazione col pubblico, quasi fosse una naturale estensione della band, rendendo lo spettacolo unico ed imprevedibile con un’originalità che diverte nella forma e che emoziona nei contenuti, sfiorati sempre da una fresca ironia.

Il gruppo è composto da Turi (Turi Messina, cantante e chitarra acustica), Fax (Fabio Berta, batteria), Ninja (Vincenzo Di Federico, basso elettrico), Fede (Federico Marcrì, chitarre) ed Hermann Von Granitz (Marco Granitz, tastiere). Tra i suoi componenti, il batterista Fax, al secolo Fabio Berta (cavernicolo preistorico), è da anni l’insegnante di batteria della Scuola di Musica di Castellamonte, l’insegnante che nella prima parte dell’anno ha seguito le classi prime e seconde elementari di Castellamonte nel progetto di musica insegnando la body percussion e l’utilizzo di strumenti non convenzionali.

[su_slider source=”media: 99550″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 100996,100993,100995″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Leggi anche...

spot_img