domenica 18 Aprile 2021

RIVAROLO CANAVESE – Sabato 25 e domenica 26 febbraio, 12° Ronde del Canavese

La gara è in programma il 25 e 26 febbraio 2017; verifiche shake down e cerimonia di partenza nella serata di sabato 25. La gara scatta la domenica con i 4 passaggi sulla mitica “Pratiglione”

RIVAROLO CANAVESE – La Ronde del Canavese non si sottrae alla sua tradizione e l’attesa adesso che il programma è stato svelato, si concentra sul nome dei protagosnisti che animeranno l’ultimo week-end di Febbraio sul quel fazzoletto di terra canavesana soprannominato “L’encicopedia dei rally” nella provincia di Torino.

Qualcuno è rimasto sopreso dal leggero anticipo rispetto al tradizionale appuntamento primaverile. Per rispondere occorre leggere il regolamento federale che relega le Ronde in un circoscritto periodo temporale che sono poi le due estremità del calendario.

Da più parti si era ragionevolmente ipotizzato il passaggio al Rally Day che se da una parte avrebbe garantito il mantemimeto della data, dall’altra avrebbe ovviamente eliminato dai giochi le Wrc che da sempre sono l’attrazione degli appassionati. Per questo motivo la Rally Team Eventi ha scelto la strada conservatrice e l’elenco iscritti che si sta delineando sembra dare ragione a questa politica. Pettenuzzo, Uzzeni, Tortone, Gino,Vedelago ma anche chi su queste strade ha già vinto alcune stagioni fa e vuole ritentare il colpaccio come il sanmarinese Desis Colombini, sono alcuni dei nomi che al momento trapelano dalla segreteria organizzativa e che spalanca le porte dell’immaginazione ad una due giorni che tradizionalmente promette divertimento e spettacolo.

Anche la scelta di non cambiare la storica “Pratiglione” sembra un segnale forte nel rispetto delle tradizioni. Rivarolo rimane un punto fermo nel quadro logistico di questo evento. Città elegante che ha dimostrato di gradire la presenza tutt’altro che silenziosa della colorata e romante carovana del rally raccogleindo i benefici che derivano dall’aspetto culturale e sportivo di una delle manifestazioni più attraenti da proporre al proprio pubblico. Ed è per questo che molti driver locali non si sono lasciati scappare l’occasione e saranno sicuramente della partita.

Ad inizare da Giovanni Bausano vincitore del Memoria Gino Bellan lo scorso anno dedicato al primo equipaggio canavesano all’arrivo il quale avrà a disposizione una Peugeot 207 Super 2000 insieme ad Andrea Scali. Ma ci saranno anche Crstian Milano e Luca Pieri per rifarsi dalla sfortunata edizione 2016 sulla Skoda Fabia. Oltre a loro il veloce Andrea Castagna insieme a Sara Farinella su una Peugeot 208 , Antonio Rotella e Alessandro Rappoldi su una 106 i vari Gaudina, Cresto, Serena e Breglia, per fare alcuni nomi. Nella città ai piedi dell’anfiteatro morenic saranno appunto allestiti partenza e arrivo.

 

Una gara che rimane l’occasione per ricordare due grandi personaggi sportivi canavesano con  il” Memorial Gino Bellan”, che volle fortemente questa gara, e il “Memorial  Livio Bausano” . La pedana di partenza e la cerimonia di arrivo e premiazione verranno ospitati nell’Allea di Corso Indipendenza. L’Hotel Rivarolo sarà invece la sede di direzione gar e sala stampa e delle verifiche sportive; mentre le Verifiche Tecniche verranno effettuate nella attigua Piazzetta dell’Urban Center. La presentazione degli equipaggi, cerimonia di partenza della gara sarà sabato sera nell’Allea di C.so Indipendenza, un semplice ma elegante intermezzo perché il clou è in programma Domenica dove, sui dieci chilometri e seicento metri della Pratiglione ripetuti quattro volte, si scoprirà il vincitore dell’edizione numero 12.

Lo scorso anno la vittoria andò al valdostano Elwis Chentre e Fulvio Florean con la Fiat Punto Abarth, davanti ai novaresi Uzzeni e Bondesan sulla Subaru WRC, mentre al terzo posto si classificarono i torinesi Maurizio Tortone e Adfolfo Fornara con la Fiesta WRC .

Leggi anche...

spot_img