venerdì 4 Dicembre 2020

CULTURA – Proclamati i vincitori della VI edizione “Premio Letterario Nazionale Streghe Vampiri & Co.”

CULTURATre vincitori su circa quattrocentocinquantuno partecipanti e settanta finalisti. Con questi numeri si archivia la VI edizione del Premio Letterario Nazionale Streghe Vampiri & Co. organizzato da Giovane Holden Edizioni in collaborazione con Associazione Culturale I soliti ignoti.

Sabato 26 novembre presso l’Hotel Residence Esplanade di Viareggio circa centocinquanta persone hanno seguito la cerimonia di premiazione per conoscere i nomi dei vincitori. Un successo annunciato quello ottenuto dall’organizzazione del Premio.

La giuriapresieduta da Enrica Giannelli (poetessa e pedagogista clinica analitica) coadiuvata da Simona Bertocchi (scrittrice, poetessa e cultural promoter) e Nicola Cantalupi (scrittore di fantasy) – ha assegnato anche, come da bando di concorso, anche alcuni premi speciali.

Il primo classificato di ogni sezione (poesia, racconto e romanzo) riceverà in premio la pubblicazione ad personam del proprio elaborato nelle collane di narrativa e poesia di Giovane Holden Edizioni.

Il Primo Premio Romanzo inedito è stato assegnato a Elisabetta Carovani (Calenzano – Firenze) autrice di “La bolla di Onar”. La motivazione: “Che cosa c’è di più dolce, intrigante e delizioso dell’inizio delle favole classiche quando con C’era una volta per il piacere di bambini e adulti si dipanava una storia in cui creature magiche lottavano per difendere la libertà e l’amore delle persone care? Elisabetta Carovani sorride a questi Lettori che ambiscono viaggiare con la fantasia in regni lontani dove ogni cosa è possibile e riversa su carta una bella favola dal gusto moderno impeccabilmente costruita sui canoni classici. Senza dimenticare di strizzare l’occhio, con tono birichino, al bambino, di qualunque età, che attende di essere catturato. Semplice eppure di grande effetto la trama: il popolo dei folletti vive in una bolla magica vicina alla Terra con il compito di preservare i sogni d’oro dei bambini del nostro pianeta, affinché questi non si spaventino e non vengano disturbati nel sonno da incubi e cattivi pensieri. È un duro compito per i folletti e per i loro Burak, ovvero i cavalli alati, che li trasportano oltre la magica bolla dimensionale per contrastare il temibile demone Efialtes che turba le menti istillando ansia e paura, e tentando con ogni mezzo di soffocare la spensieratezza. Fino a quando i piccoli abitanti di Onar riusciranno a debellare il malvagio che è in noi terrestri e che cerca di insinuarsi anche nel loro mondo? Ecco, sì pare di sentire la voce squillante del folletto emergere dalle pagine e farsi narratore egli stesso del proprio fantastico mondo e spronarci a credere, fermamente credere nella Fantasia. La scrittrice riesce, apparentemente con una semplicità disarmante, a dosare perfettamente le parole giuste e a mettersi completamente al servizio della storia e dei personaggi destinati a diventare (magari?) un’entusiasmante saga in un bellissimo romanzo breve, tenero e ingenuo.”

Salvatore Santamaria (Licata – Agrigento) con Pipistrelli” ha vinto il Primo Premio Racconto inedito. La motivazione:Straordinario racconto che coniuga in modo impeccabile canone e originalità. Salvatore Santamaria osa una storia inquietante che mette a nudo il lato oscuro che si annida in ogni essere umano, quel baratro di abbagliante oscurità che sconvolge i sensi e abbranca la coscienza. Con mirabile piglio narrativo seduce e traduce in immagini, ora orripilanti ora degradanti ora liriche, la dannazione eterna. Dannazione che neppure l’amore può arrestare. La sottile analisi psicologica dei personaggi impotenti di fronte al Male, consente uno spostamento metaforico nella dimensione generativa della coscienza e obbliga il lettore a guardare in volto l’incubo perché è soltanto ciò che si osa guardare – sì come lo scrittore ha osato scriverne – che possiamo affrontare; altrettanto è solo creando nell’immaginazione mostri irreali che possiamo affrontare quelli reali. Un misterico viaggio fra l’incubo e la veglia dove la vita vissuta è generatrice di mostri. E ancora, una chiave di riflessione sull’origine del male e del senso di colpa. Le percezioni inconsce ci attanagliano e, spesso, confondono la nostra percezione della realtà. Un quadro crudo che proprio nella sua ineluttabilità urla a gran voce la speranza di un possibile un risveglio.

Il Primo Premio Poesia inedita è stato assegnato a Maria Chiara Boscolo (Serravalle Sesia – Vercelli) per la lirica Séance. La motivazione: “Splendida, inquieta lirica in cui la poetessa riesce a riversare forti emozioni stemperandole in versi brevi e serrati che paiono risolversi in sensazioni quasi fisiche. Affanno, amore, desiderio e solitudine si compenetrano in un bacio blasfemo che annulla il tempo e lo spazio e vivifica la promessa di una vita eterna in cui anche l’instabile equilibrio tra sole e luna troverà finalmente quiete. Un labirinto sensoriale quello che Maria Chiara Boscolo dipinge tra fremiti, sussurri e sospiri su un pentagramma di misterica ispirazione. Si avverte la cura per la parola, per la sua facoltà di recare sollievo e vigore mostrando nel contempo alla coscienza i suoi abissi e le sue altezze. Solo attraverso la parola è possibile la vita, attraverso una parola coraggiosa, il taglio audace di una metafora, che, mentre da un lato, con la sua nudità, si espone al rischio della ferita, dall’altro splende di una potenza desiderante che spinge a travalicare ogni limite e divieto.

(Miranda Biondi)

Original Marines

Per il tuo Natale...

- Advertisement -

Leggi anche..

TORINO – “Rosso Indelebile”, un progetto contro la violenza di genere

TORINO - Dal 24 novembre al 7 dicembre, diverse location della città di Torino ospiteranno gli appuntamenti di “Rosso Indelebile”, un progetto artistico e...

COSTIGLIOLE D’ASTI – Alessandra Mighetto e Nadia Presotto alla Biennale di Grafica di Kazan

COSTIGLIOLE D'ASTI - Due artiste dell’ Associazione Costigliole Cultura, Alessandra Mighetto e Nadia Presotto, partecipano alla V Biennale Internazionale di Grafica di Kazan (Russia)...

CULTURA – Festival Sudamericana 2019

CULTURA - Il Festival Sudamericana nasce nell’agosto 2013 a San Ginesio (MC) ed è un progetto artistico realizzato dall’Associazione Culturale “San Ginesio” e dal...

CULTURA – “Venti di Rivoluzione”: un video come contributo letterario

CULTURA - L’Associazione Culturale “San Ginesio”, il Centro di Lettura “Arturo Piatti” di Ripe San Ginesio (MC) presentano: “Venti di rivoluzione”. Il video è stato...

CULTURA – Obiettivo orientamento Piemonte: oltre 100 mila studenti e più di 500 istituti scolastici coinvolti grazie all’impegno di 360 orientatori

CULTURA - Sono oltre 107 mila, con una leggera prevalenza dei maschi (55.598 a fronte di 52.195 femmine), i giovani piemontesi coinvolti, tra il...

Ultime News

VIABILITÀ – Prima neve: 150 addetti, 640 mezzi 7 frese da neve e 40 pale meccaniche per rendere le strade praticabili

VIABILITÀ - È scesa in queste ore la prima neve sulle montagne del Torinese e i responsabili tecnici e il personale territoriale operativo delle Direzioni Viabilità  della Città...

CASTELLAMONTE – La CRI di Castellamonte “saluta” Renata Delaurenti

CASTELLAMONTE - E’ un nuovo, duro colpo quello che si è abbattuto sulla Croce Rossa castellamlontese. “Come un fulmine a ciel sereno ci ha raggiunti...

GROSSETO – Ritrovati relitti navali sul fondale del Golfo di Follonica

GROSSETO - Il Golfo di Follonica (GR) si rivela, ancora una volta, un prezioso custode di tesori archeologici. Nel mese di giugno, i finanzieri del...

MAPPANO / TORINO – Arresti e denunce per maltrattamenti, droga e furti (VIDEO)

MAPPANO / TORINO - Arresti e denunce nel corso degli ultimi controlli dei Carabinieri. A Mappano, i carabinieri della stazione di Leinì hanno arrestato in...

VENARIA REALE – Aggredito un capotreno che aveva chiesto ad un passeggero di mettere la mascherina

VENARIA REALE - È stato aggredito da un passeggero per avergli chiesto di indossare la mascherina. E accaduto a Venaria Reale, dove i carabinieri del Radiomobile...