giovedì 12 Dicembre , 2019

TORINO – “Rosso Indelebile”, un progetto contro la violenza di genere

Numerose iniziative, tra cui un collettivo di 20 artisti

TORINO – Dal 24 novembre al 7 dicembre, diverse location della città di Torino ospiteranno gli appuntamenti di “Rosso Indelebile”, un progetto artistico e sociale per la prevenzione della violenza di genere promosso dalle associazioni Artemixia e Eikòn.

Rosso Indelebile non è solo un progetto artistico inedito, che nasce dal dialogo tra il linguaggio pittorico di Rosalba Castelli, quello fotografico di Alessandra Ferrua e quello video di Anna Olmo, ma anche una collettiva d’Arte Contemporanea.

A integrare il tutto una serie di conferenze divulgative e di approfondimento, laboratori, incontri con le scuole, performances e momenti di informazione relativamente al tema della violenza di genere e domestica.

Il progetto si propone di usare il canale dell’Arte, con il suo potere esplicativo e comunicativo, come mezzo per incidere sul piano della problematica di natura culturale che sottende all’origine del fenomeno. Le iniziative promosse attraverso il progetto avranno tutte carattere collettivo, saranno aperte al pubblico e saranno gratuite per i partecipanti.

“Ho lanciato la proposta a un collettivo di 20 artisti per “unire l’Arte e fare la nostra Parte – afferma Rosalba Castelli, l’ideatrice e curatrice del progetto – affinché l’Arte, così interpretata, divenga veicolo comunicativo di un discorso che miri alla sensibilizzazione e alla prevenzione di un fenomeno culturale che non ci può lasciare indifferenti e che diventi, nell’obiettivo del progetto, anche e soprattutto un “pretesto” per affrontare in modo approfondito e trasversale il tema della violenza di genere attraverso convegni e incontri, conferenze divulgative e laboratori con relatori, docenti, operatori del settore, forze dell’ordine ed esperti nei diversi ambiti di applicazione, promuovendo il dialogo, il confronto e la costruzione di una rete tra gli attori (associazioni, enti, istituzioni, istituti scolastici, forze dell’ordine) i quali, quotidianamente, trattano a più livelli, da vicino e in modo diretto o indiretto, la questione”.

“Il progetto Rosso indelebile – dichiara l’assessore Giusta – ha il pregio di coinvolgere, nel contrasto alla violenza maschile e di genere, un eccezionale numero di partner, a iniziare dalle istituzioni, le associazioni del CCVD, e soprattutto realtà di grande distribuzione dove le persone si aggregano. Così come ripetiamo sempre, la violenza maschile e di genere è un problema strutturale, culturale, sociale e sistemico nel nostro paese, e pertanto occorre rispondere in modo complessivo. Usare l’arte, canale emotivo e di concettualizzazione, per confrontarsi con un vasto pubblico nei luoghi dell’aggregazione è forse una delle pratiche innovative più interessanti del progetto. Anche per questo, non solo intendo ringraziare le organizzatrici e tutti i partner, ma soprattutto chi ha dato la disponibilità degli spazi dove ospitare queste iniziative.”

Si partirà domani, sabato 23 novembre, con una conferenza di apertura sul concetto di necessità di una nuova narrazione del femminile, organizzata in collaborazione con M.A.I.S. Ong al Centro Interculturale della Città di Torino (corso Taranto 160).

Durante l’incontro verrà esposto il progetto artistico C(i)elate di Rosalba Castelli, racconto onirico in forma di dipinti, uno sguardo di donna sull’amore al femminile.

Il pomeriggio sarà arricchito dalla proiezione di “The Power of Passport” di Simona Carnino e Mais Ong e dalla performance Ritorno alle origini.

Ma un tocco di Rosso Indelebile sarà anticipato dalla proiezione del video realizzato da Anna Olmo al Museo del Carcere le Nuove per il progetto artistico omonimo e dalle Clannicros con la performance Muta la Pelle sulla lettura del monologo di Rosalba Castelli “Rosso Indelebile” per voce dell’attrice Federica Fiorentino.

L’inaugurazione della mostra è programmata per domenica 24 novembre, alle 17.30, al Parco Dora dove la mostra verrà esposta fino al 28 novembre. Ad aprire le danze l’esibizione delle Vocal Boutique, seguite dalla performance delle Clannicros con “Muta la pelle” e l’esecuzione del brano per pianoforte del maestro Giorgio Bolognese dedicato alle vittime di femminicidio.

Il 25 novembre, Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, sarà dedicato agli studenti, con incontri dedicati e visita guidata alla mostra.

Martedì 26 novembre, Cigl Torino e Fisac Piemonte organizzeranno, presso la Palazzina Einaudi aula 5, una conferenza dedicata agli stereotipi di genere e all’uso del linguaggio con Elena Petrosino, CGIL Torino, Manuela Manera, Università degli Studi di Torino, Fabrizia Santini, docente di Diritto del Lavoro Università Piemonte Orientale, Silvia Lorenzino, avvocata Centro Antiviolenza Emma Onlus, Annarita Pappaianni, Esecutivo Nazionale Coordinamento Donne Fisac CGIL.

Sotto il segno di “Rosso Indelebile”, il Centro Culturale Cartiera di via Fossano 8 ospiterà il 27, il laboratorio di difesa personale e il 28 novembre alle 18 il convegno dal titolo “La donna. La sola / Cyberbullismo / Alimentazione e violenza” con la psicologa, Henni Rissone, lo psicoterapeuta Michele Ferraud e la dott.sa Maria Piera Mano, ricercatrice e docente dell’Università di Torino, Città della Salute e della Scienza Torino.

Il convegno affronterà alcuni aspetti molto particolari della violenza di genere cercando di fornire delle risposte al motivo per cui esso è ancora così presente nella nostra società. Dal rapporto tra il femminile e il maschile indagati da un punto di vista psicologico, all’utilizzo delle nuove tecnologie della comunicazione per agire la prevaricazione attraverso strumenti telematici e diffuso soprattutto tra i giovani, per concludere con una ricerca medica sullo stretto collegamento esistente tra l’assunzione di determinati alimenti e la predisposizione alla violenza. Il convegno è aperto al pubblico ed è realizzato in collaborazione con Valpiana C.S. e Circoscrizione IV Torino.

Il 29 novembre, dalle ore 18 i temi della violenza sulle donne transessuali e dell’identità di genere verranno ampiamente trattati al Fab Lab Pavone, in via Bellezia 19, con Veet Sandeh, presidente Sunderam Identity Transgender Onlus, con Art e Riccardo due giovani transgender nonbinari e con la psicoterapeuta Mary Nicotra specializzata in tematiche T e autrice dei libri “TransAzioni. Corpi e Soggetti FtM. Una ricerca psicosociale in Italia” e “Il canto dei sireni. Invenzioni trans/singolari e psicanalisi lacaniana”. Le donne transessuali, secondo Veet Sandeh, sono doppiamente vittime di violenza di genere per il fatto di essere donne e per il fatto di aver rifiutato il virile. Durante l’incontro verrà proiettato il cortometraggio realizzato al Cimitero Monumentale di Torino per il Divine Queer Festival “In memory Marsha P Jonson & Silvia Rivera – 50 anni da Stonewall”

L’evento è aperto al pubblico ed è realizzato in collaborazione con Sicurezza e Lavoro e Circoscrizione I Torino.

Il 30 novembre,dalle 16, in via Sandro Botticelli 85, in occasione della conferenza sul tema del contrasto alla violenza di genere con Paola Castagna, coordinatrice centro Sapere Città della Salute e della Scienza Torino, Marco Sanini, sostituto procuratore Tribunale di Torino, Fabiola Grimaldi, avvocata e presidente della Rete delle Donne, Marcia Beatriz Hadad, presidente Almaterra Centro interculturale delle Donne, Nica Mammì, Associazione Iroko Onlus, Riccardo Iacolare, presidente di Maia C.S. e De Maria Egle, presidente dell’Associazione Fermata d’Autobus.

Il progetto “Rosso Indelebile” realizzato nelle celle del Carcere “Le Nuove” sarà visibile nella sua forma completa. Il pubblico potrà posare lo sguardo sull’installazione pittorica di Rosalba Castelli, sul lavoro fotografico di Alessandra Ferrua e sulla versione integrale del video realizzato dalla video-artist Anna Olmo.

“Partecipare al progetto “Rosso Indelebile” è stato molto emozionate anche se faticoso – dichiara Alessandra Ferrua -. Lavorare con Rosalba Castelli è sempre molto stimolante, non si risparmia in nulla. Il carcere “Le Nuove” ci ha aiutato a creare l’atmosfera giusta per riuscire a comunicare certi stati d’animo, anche se a volte mancava l’aria, proprio per lo spessore delle storie passate all’interno dell’edificio, spero che il lavoro prodotto renda anche solo in minima parte le emozioni che noi abbiamo provato e che aiuti tutti a riflettere”

Il convegno sarà inoltre circondato dalla collettiva d’arte espressione degli artisti Luca Aquilano, Claudio Bellino, Vadis Bertaglia, Gabriele Bosco, Angelo Caforio, Giovanna Ciquera, Margherita Garetti, Beppe Gromi, Francesca Ilva Carosi, Elena Laurella, Sara Francesca Molinari, Matilde Negro, Carola Palazzi Trivelli, Laura Pulvirenti, Patrizia Roggero, Giovanna Carmela Sinatra, Marta Tamburini e Flavio Ullucci.

A introdurre l’appuntamento, la performance “Muta la pelle” delle Clannicros sulle note, questa volta, del chitarrista Jordan D’Uggento e della violinista Cécil Delzant. La voce dell’attrice Anna Vuolo intonerà “Rosso Indelebile”, il monologo di Rosalba Castelli che è la restituzione in forma poetica del racconto di pacificazione al quale perviene una donna rispetto ai suoi ricordi di infanzia segnata da episodi di violenza domestica assistita. Quelle parole, “quelle e non altre” saranno la colonna sonora che ispirerà il movimento, la lentezza, la convulsione di un resoconto in forma di corpo e anima delle performers.

A concludere l’incontro la performance teatrale “Vedrai che Cambierà” della compagnia Fabula Rasa teatro senza confini.

Infine, il 1 dicembre, l’Ossimoro Art Gallery (via Carlo Ignazio Giulio 6) ospiterà l’ultima inaugurazione del progetto artistico photo-painting con la proiezione video realizzato al Carcere Le Nuove ed esecuzione della performance “Muta la pelle” sulle corde del violino di Cècile Delzant e lettura del monologo di Rosalba Castelli, “Rosso Indelebile”, interpretato dell’attrice Anna Vuolo.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Eventi

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Al Teatro Concordia

VENARIA REALE – Al Teatro Concordia: LAGO DEI CIGNI

VENARIA REALE - La Compagnia “Ballet from Russia” è stata fondata nel 1980 dal coreografo e...

Ultime News

ALPETTE – Bando per Polo Bibliotecario ed Ecomuseo del Rame, Lavoro e Resistenza”

ALPETTE - Nuova iniziativa nell'ambito dell'amministrazione comunale di Alpette verso un maggiore coinvolgimento della popolazione...

TORINO – Rubavano auto e i carrozzieri le smontavano e rivendevano i pezzi (VIDEO)

TORINO - I Carabinieri del Comando Provinciale di Torino stanno eseguendo una misura cautelare personale nei...

MINACCE A SINDACI, LAMORGESE “NON SARANNO LASCIATI SOLI”

ROMA - Si è riunito nel pomeriggio, al Viminale, l'Osservatorio Nazionale sul fenomeno degli atti intimidatori nei confronti degli...

LA TRANSUMANZA DIVENTA PATRIMONIO DELL’UMANITÀ

ROMA  - Il comitato del patrimonio mondiale dell'Unesco, che si è riunito a Bogotà, ha proclamato la transumanza patrimonio...

TORINO – Incidente: coinvolti un tram e quattro auto

TORINO - Alle ore 18 circa di oggi, mercoledì 11 dicembre, a Torino, in corso Regina...
X