venerdì 5 Marzo 2021

RIVAROLO / VOLLEY / Serie C – Il PVB Cime Careddu, ferma la corsa delle ragazze della Finimpianti in casa

RIVAROLO / VOLLEY / Serie C – Oltre due ore di partita, un match da cardiopalma, dove la Finimpianti Rivarolo Volley ha fermato la sua lunga scia di partite vinte (5 consecutive su 5 giocate da inizio campionato), contro una PVB – Cime Careddu veramente in partita che dopo 5 set giocati al limite dell’infarto hanno battuto in casa le ragazze del Rivarolo con il risultato di 3 set a 2 (21/25 – 25/19 – 25/17 – 22/25 – 13/15).

Partono bene le ospiti che riescono a imporre il loro gioco con le rosso bianche del Rivarolo che sono obbligate sempre ad inseguire. Un susseguirsi di servizi, attacchi e difese eccellenti da entrambe le parti rendono il primo set ricco di emozioni, dove nulla è da recriminare alle padrone di casa per il set perso.

 

Secondo set opposto dove la Finimpianti riesce da subito ad attaccare dimostrando le proprie capacità di gioco mettendo in serie difficoltà le avversarie del PVB, complice anche una Cambursano indiavolata che con le sue battute precise e insidiose hanno messo in tilt la ricezione avversaria. Una buona difesa e un attacco incisivo hanno fatto la differenza in questo set, dove la tenacia e la tattica hanno dato i loro frutti riuscendo a vincere il set per le ragazze di Mister Cignetti.

Partenza a razzo nel terzo set per la Finimpianti che obbliga l’allenatrice della PVB a chiedere un time break a inizio set sul parziale di 7-2 per rimettere in riga le proprie giocatrici. Un Cime Careddu che sotto pressione fa qualche errore di troppo e un Rivarolo che sembra assatanato (quasi da chiedere un controllo dopping a fine partita, per le prestazioni eccellenti …. ndr) fanno portare a casa il terzo set alle padrone di casa.

Quarto set da dimenticare per il Rivarolo, che dopo aver lottato ad armi pari su ogni punto, e, complice anche un arbitraggio non del tutto all’altezza della sfida che con le proprie decisioni ha sfavorito entrambe le squadre in un momento della gara veramente decisivo; sul risultato di 21 a 17 le padrone di casa non riescono a chiudere il set, ma a seguito di qualche distrazione, prese subito al balzo dalla PVB, riescono a perdere il set con il risultato di 22 a 25.

Brutto colpo per il Rivarolo che deve immediatamente riassorbire la sconfitta del set precedente e buttarsi a capofitto nel 5 e ultimo set, ma purtroppo, dall’altra parte della rete c’era una Cime Careddu che non aveva nessuna intenzione dopo tutto lo sforzo fatto rinunciare alla vittoria, e così è stato, vincendo il set con il risultato di 15 a 13 a favore delle ospiti.

“Una sconfitta che può starci, il campionato è lungo e soprattutto non sarà mica l’ultima partita che perdiamo” queste le parole di Gigi Ballario, Presidente onorario della Finimpianti Rivarolo Volley, che visto i visi lunghi di tutte le giocatrici ha voluto sdrammatizzare così il momento subito post partita. Ed è questo che deve essere lo sport, e solo un grande uomo come Ballario poteva cogliere al meglio l’occasione, aver dato il 110% giocando una bella partita, facendo divertire tutto il pubblico presente… si è perso? Non ha importanza, il campionato è lungo e sopratutto la consapevolezza di aver giocato una bellissima partita, a discapito del risultato, non ha prezzo.

© Riproduzione riservata

Leggi anche...