venerdì 7 Maggio 2021

DOGLIANI / RALLY – Eccomi, sono il Rally del Piemonte

DOGLIANI / RALLY – Mentre continuano ad arrivare le iscrizioni dei concorrenti il 2° Rally del Piemonte si appresta a mostrare il suo volto e a svelare tutti i suoi segreti.

Lo farà con una serata aperta alle autorità, alla stampa, ai piloti e agli appassionati venerdì 21 ottobre alle ore 19.00 presso la “Trattoria Vecchio Mulino” in località Castellaro a Niella Tanaro (Via Fondovalle, tel. 0174 226.414) dove i presenti alla serata saranno accolti da Michele Tassone, che smessa la tuta del pilota vestita nello scorso fine settimana a Verona, indosserà il cappello dello chef.

In quell’occasione gli organizzatori facenti capo all’Aeffe Sport e Comunicazione sveleranno i segreti della gara giunta alla sua seconda edizione. Le novità più importanti riguardano l’iscrizione a calendario di un vero e proprio rally storico, il primo Rally del Piemonte Storico, che seguirà sulle stesse strade il rally moderno. In questo modo sarà possibile accettare tutti gli equipaggi con le vetture d’antan che si iscriveranno all’evento, senza limitazione di numero. Inoltre gli organizzatori hanno previsto una promozione per le scuderie numerose: l’undicesima iscrizione sarà gratuita (verrà omaggiata l’iscrizione meno costosa) per invogliare i team a presentarsi in forze alla gara dell’Alta Langa. Infine, ma queste sono solo le novità rese pubbliche finora, saranno assegnati i trofei del Memorial Giuseppe Fissore e del Memorial Giovanni Vezza all’equipaggio vincitore.

I cronometri scatteranno domenica 30 ottobre alle ore 9.31 quando il primo concorrente del 2° Rally del Piemonte lascerà il palco partenza da via Luigi Chabat a Dogliani. Le prove speciali saranno tre da ripetere due volte: la “Cigliè” di 6,55 km (ore 10.08 e 13.44), “Pascomonti-Mondovì” di 7,00 km (ore 10.27 e 13.44) e infine “Gat Ross-Farigliano” di 5,60 km (ore 12.48 e 15.48), l’unica rimasta invariata rispetto alla scorsa edizione. Il percorso di 150,62 km, di cui 38,30 cronometrati è punteggiato da tre riordini il primo a Mondovì (a partire dalle ore 10.47), il secondo a Farigliano (dalle ore 14.17) e il terzo a Dogliani (dalle ore 16.03) da due parchi assistenza in Via Luigi Chabat a Dogliani (ore 12.02 e 15.02). L’arrivo è previsto in Piazza Umberto I a Dogliani alle ore 16.30 quando sulla pedana si festeggeranno i vincitori della seconda edizione del Rally del Piemonte. Immediatamente dietro ai protagonisti del rally moderno, sullo stesso percorso e con la stessa cadenza delle vetture moderne scatterà il 1° Rally del Piemonte Storico.

Il 2° Rally del Piemonte gode del patrocinio della Regione Piemonte, dei comuni di Dogliani, Mondovì, Farigliano, Briaglia, Ciglié, Somano, Niella Tanaro

Così lo scorso anno: successo di Fabrizio Bianchi ed Enrico Ghietti (Mitsubishi Lancer EVO IX) che prendono il comando nel corso della terza prova speciale, dopo l’iniziale sfuriata dei toscani Federico Gasperetti e Federico Ferrari (Renault Clio R3T), che precedono sul traguardo Matteo Giordano-Manuela Siragusa. Dei 77 partenti fra le moderne hanno visto il traguardo in 61 equipaggi. Le vetture storiche erano otto e il successo è andato agli scaligeri Franco Beccherle-Emanuele Dal Bosco A112 Abarth che hanno bruciato per soli 8/10 Fulvio Astesana-Claudio Santini, Ford Escort RS. Terza piazza per l’Alpine Renault di Emanuele Paganelli-Luca Culasso.

Maggiori informazioni sul Sito : www.rallydelpiemonte.it

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img