CASTELLAMONTE – Si è trasformata in una giornata di festa per i bambini e per le loro famiglie la cerimonia di chiusura della 56esima Mostra della Ceramica di Castellamonte, tenutasi in Piazza della Repubblica domenica 16 ottobre.

“Abbiamo deciso di realizzare assieme all’amministrazione comunale un momento di gioco e divertimento dedicato soprattutto ai bambini unendo l’arte della ceramica e quella della musica ”, ha spiegato Giacomo Spiller, presidente dell’Associazione Filarmonica Castellamonte.

Sin dalla mattinata gli allievi della sezione di design dell’istituto Faccio hanno insegnato ai più piccoli a modellare e creare piccoli oggetti in ceramica; l’appuntamento è stato anche l’occasione per far provare ai bambini vari strumenti, dal violoncello al violino passando per il corno e il trombone. Nel corso del pomeriggio, invece, protagonisti i musicisti della Marching Band General Vincent di San Benigno che hanno giocato e preparato con i giovanissimi presenti in piazza alcune coreografie realizzate nel divenire della manifestazione.

A dare il via ufficialmente alla cerimonia di chiusura della mostra è stata proprio l’esibizione della Marching Band accompagnata dal saggio delle ballerine della scuola di danza “Il Cigno”. I musici hanno poi ceduto momentaneamente il palcoscenico alle autorità per le dichiarazioni di rito che hanno sancito la chiusura della Mostra della Ceramica. A prendere la parola è stata l’assessore alla Cultura dellea città di Castellamonte Nella Falletti, affiancata dal sindaco Paolo Mascheroni, dal primo cittadino di San Giorgio Andrea Zanusso, dal presidente di Confidustria Canavese Fabrizio Gea e dalla deputata Francesca Bonomo: “E’ stata un’esperienza intensa- così l’assessore Falletti- in cui ho avuto l’opportunità di conoscere tante belle persone che mi hanno dato tanto. Un grande ringraziamento e un altrettanto grande abbraccio a tutti i volontari che si sono prodigati per la buona riuscita della manifestazione”.

“Questo evento è anche il modo per ricordare a tutti che sono iniziati i corsi per imparare a suonare uno strumento musicale a piacere che coinvolgono ragazzi di tutte le età. Partendo addirittura dal periodo prenatale: abbiamo attivato i corsi di musicoterapia dedicato alle mamme in gravidanza. A breve partiranno anche il corso di psicometricità affiancato allo yoga per bambini”, conclude invece il presidente della Filarmonica, Giacomo Spiller.

GUARDA IL VIDEO

GUARDA LE FOTO

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here