NOLE CANAVESE / RALLY – Sono passati sei mesi dall’ultimo impegno agonistico di Monica Caramellino e della sua navigatrice Camilla Gallese (Rally Città di Torino, 18-19 settembre 2015), ma in questo periodo la pilotessa canavesana non è stata certa con le mani in mano.0808_Piancavallo_130_0021 (Rid)

Né è rimasta ferma a sfogliare la margherita per decidere il suo futuro.

“Ho partecipato a numerose premiazioni, ho dovuto impostare la stagione 2016 con il mio staff, ho trascorso parecchie giornate a Pragelato affinando la guida su ghiaccio e fondi difficili, ed infine mi sono tenuta in forma fisicamente, continuando a correre tutte le mattine all’alba prima di andare in ufficio. Caramellino_0320_Rivarolo_Camilla_Morello_Vittorio (Custom) (Rid)Oltre a continuare a lavorare”. Le giornate di premiazione per Monica Caramellino si sono concentrate soprattutto a fine gennaio, quando è stata premiata all’autodromo di Monza come seconda classificata nel femminile dell’IRCup, successo mancato solo per aver corso la prima gara, il Rallye dell’Isola d’Elba con l’“omino con i baffi” Roberto Barbero. “Un vero peccato. Carola Fornero, che mi aveva affiancato nella stagione precedente, è stata letteralmente travolta dagli impegni lavorativi e non ha potuto effettuare la gara con me. Così ho chiamato Roberto Barbero, un amico da sempre oltre che navigatore di grande capacità, e con lui ho disputato il rally nell’isola napoleonica, rally per me molto significativo in quanto ero alla mia prima esperienza in una gara lunga e impegnativa come quelle dell’IRCup. Inoltre non conoscevo ancora Camilla Gallese, altrimenti….”

Monica Caramellino, però, non è certo la persona che sta a rimuginare sul passato e si Premiazioni_Monza_LU7_0238 (Custom) (Rid)consola ampiamente con il successo, il secondo consecutivo, nella classifica femminile del Campionato Piemonte Valle d’Aosta Rallies, vittoria che l’ha portata al Lingotto di Torino sul palco di Automotoracing domenica 14 febbraio. Ma l’impegno maggiore è stato quello di preparare la stagione 2016. “Il mio carattere mi porta a migliorarmi costantemente, a cercare di salire la graduatoria delle classifiche e crescere nelle prestazioni gara dopo gara. La stagione 2015 è stata bellissima, ma l’ho disputata con due vetture troppo diverse come la Mini Cooper Racing Start, con cui ho partecipato all’IRCup, e la Peugeot 208 R2B. Saltabeccando da una vettura all’altra ogni volta dovevo riacquisire i meccanismi di guida e la confidenza con la vettura. Non era facile ed ogni volta dovevo ricominciare da zero”. La decisone, anche in Caramellino_0320_Rivarolo_Monica_Camilla_2 (Rid)collaborazione con il “tutor” Mario Trolese, è stata di affidarsi alla Friulmotor di Claudio De Cecco per affrontare nella prossima stagione sei gare in Piemonte, sempre affiancata dalla savonese Camilla Gallese, con cui ha ormai stabilito un sodalizio inossidabile. “Uno dei problemi maggiori dello scorso anno è stato riuscire conciliare rally ed impegni di lavoro, avendo spesso difficoltà a preparare le gare più distanti. Per questo motivo ho deciso di concentrare la mia attenzione sulle gare di zona. Inoltre è stato varato il Trofeo delle Alpi Occidentali, sei rally di alto lignaggio, che sembra confezionato proprio sulle mie esigenze. Oltre a quattro gare del Trofeo Alpi Occidentali sarò al via delle due gare piemontesi valevoli per la Coppa Italia, le più importanti in zona, ovvero il Rally di Alba ed il Valli Cuneesi”. La scelta della vettura è arrivata con altrettanta facilità. “Conosco e sono amica di Claudio De Cecco da tempo immemorabile. Lo scorso anno ho disputato il Rally di Piancavallo con la sua Peugeot 208 R2B e nonostante mi sia dovuta confrontare con piloti ‘locali’ scatenati e sia stata una delle gare più dure ed impegnative per le difficoltà del percorso (la prova del Monte Rest è caratterizzata da ben 38 tornanti che tolgono il fiato) e per le condizioni meteorologiche estremamente mutevoli che ci hanno obbligate ad affrontare un diluvio con gli pneumatici da asciutto è il rally in cui mi sono divertita di più e la vettura con la quale mi sono trovata meglio. Ecco il motivo della mia scelta”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here