CALUSO – Due donne uniscono le idee e le forze e fanno sbocciare una nuova proposta, che unisce la danza orientale alla meditazione e alla filosofia olistica, alla scoperta della propria energia femminile e del movimento consapevole.DanzaDellaLuna (Rid)

Il corso si svolge ogni lunedì dalle 19.00 alle 20.15 a Caluso, presso l’associazione “Tessere la Vita”, in Via S. Francesco d’Assisi 30.
Le iscrizioni sono sempre aperte.

Nadima, danzatrice, coreografa e insegnante di danza propone esercizi di danza orientale soft, per prendersi cura della propria salute con il movimento completo della danza del ventre e per entrare in contatto con la propria energia femminile. Nadima è arrivata sul podio di numerosi concorsi Bellydance in Italia e fa parte del corpo internazionale di ballo di Nawaell Benabdalla.

Eva, che da 20 anni pratica diverse tecniche olistiche, Master Reiki, Cristalloterapeuta e insegnante di Meditazione, aggiungerà un tocco olistico al corso, portando i partecipanti ad essere consapevoli di ciò che succede, danzando, al corpo, alla mente, alle emozioni e allo spirito.

Durante il corso si avvicenderanno le due ideatrici per trattare attraverso la danza, il movimento corporeo, la meditazione e attività tipiche dei percorsi olistici, il tema della femminilità intesa come recupero e conoscenza dell'”essere femminile”.
Il corso è aperto a tutte le persone dai 16 anni in su, qualsiasi sia la corporatura e anche il sesso: anche i maschi possono infatti iscriversi per conoscere / vivere il loro lato più sensibile e ricettivo.

nadima (Rid)“La danza orientale nasce agli albori della storia dell’essere umano come danza sacra alla Dea Madre, come rito per la fertilità ed era riservata alle sole donne. Nel tempo, con l’avvento del monoteismo, tutto questo si è perso, ed è solo grazie all’industria cinematografica dell’inizio del ‘900, che in Egitto la danza orientale è nuovamente risorta e pian piano si è evoluta e trasformata fino alla danza che conosciamo oggi” – racconta Nadima e prosegue “E’ grazie ad una danzatrice di origine siriana, proprio come me, che sono nati i balli coreografati e la danza si è diffusa. Possiamo dire grazie a Badia Masabni, quindi, non solo per conoscere oggi una danza sensuale e femminile, ma che ha tantissimi benefici sul corpo e sulla psiche”.

Eva Saroglia aggiunge “E’ proprio partendo dall’idea di far conoscere e sperimentare i eva (Rid)benefici della danza orientale (che la maggior parte delle persone conosce come “danza del ventre” … come se si muovesse solo la pancia!) che Nadima ha avuto l’idea per questo corso. E così, essendo io stata allieva prima di sua mamma Nohad Nejmè e poi sua, ha pensato a me per la parte di meditazione e più emozionale-spirituale”. Continua Eva Saroglia:”Per me è stata un vero piacere, era da tempo che mi sarebbe piaciuto fare una cosa del genere, e quindi ho colto l’occasione al balzo. Lavorare per questo progetto con Nadima è molto stimolante: confrontiiamo le nostre esperienze e le nostre conoscenze e ogni lezione diventa per noi e per le ragazze un’esperienza intensa su tutti i livelli”.

Eva e Nadima invitano quindi chi sia interessato ad un breve colloquio telefonico al fine conoscersi e organizzare la lezione in base all’esperienza personale di ciascun partecipante.

Per informazioni e iscrizioni:
Nadima 340-9260366 o Eva 347-7901412

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here