LEINI – I lavori di ampliamento della scuola elementare “Anna Frank” inizieranno lunedì prossimo. I primi colpi di ruspa serviranno per spostare l’area giochi, in modo da poter far partire gli interventi per dare all’istituto dieci nuove aule, e risolvere così la “fame” di spazi.presentazione scuola anna frank

I dettagli sul progetto sono stati spiegati alla popolazione nell’incontro che “Uniti per Leinì” ha organizzato, sabato pomeriggio, nei locali di Villa Chiosso, grazie agli interventi dell’assessore Valter Camagna e degli architetti che hanno progettato l’intervento. Come detto, i lavori si apriranno lunedì, e dovranno chiudersi attorno alla metà di giugno. Dopo la realizzazione del basamento in calcestruzzo saranno posizionate le pareti, in legno: nel giro di tre settimane la struttura dovrebbe essere ultimata.

Una volta terminata la realizzazione delle nuove aule, nel periodo delle vacanze estive, a scuole chiuse, inizierà la seconda parte dei lavori, quelli che riguardano il fabbricato esistente. In questo caso saranno sostituiti i serramenti e saranno rifatti i servizi igienici e, più in generale, si procederà ad un intervento di contenimento energetico che, fatti due conti, dovrebbe portare un risparmio di alcune di migliaia di euro annui sulle bollette.

Il tutto grazie ad un cospicuo finanziamento, ottenuto nell’ambito dei progetti del governo legati alla scuola, che l’Amministrazione è riuscita ad afferrare per i capelli, avendo perso, nel momento in cui il Comune era commissariato, il “treno” per partecipare al bando.

Il fatto di poter contare, nel giro di qualche mese, su nuovi spazi, ha anche permesso alla scuola di poter ottenere degli altri finanziamenti: 22mila euro per rifare il laboratorio di informatica, per esempio.

Nel corso del pomeriggio, oltre alla scuola, sono stati presi in esame, anche se in maniera meno approfondita, gli altri progetti che saranno avviati nei prossimi mesi: a partire dal rifacimento di via Carlo Alberto e piazza Ricciolio (nei prossimi giorni residenti e commercianti saranno invitati ad un incontro nel corso del quale sarà illustrato il progetto), nel periodo estivo; al restauro della torre e del porticato, i cui lavori dovranno chiudersi entro la fine del prossimo ottobre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here