IVREA – Seconda alzata per gli Abbà, ieri ad Ivrea nell’ambito dello Storico Carnevale di Ivrea.

Il corteo preceduto dall’ufficiale addetto alle bandiere, si è recato presso l’abitazione dei

piccoli Priori dei rioni di San Grato, San Maurizio, Sant’Ulderico, San Lorenzo e San Salvatore.
Gli Aiutanti di Campo hanno alzato gli Abbà dal balcone, mostrandoli alla folla al suono dei Pifferi e Tamburi, mentre il Generale salutava militarmente. All’interno dell’abitazione il Sostituto ha letto il verbale e lo ha fatto firmare all’Abbà, ai genitori, al Generale e ai testimoni.
I piccoli Abbà della seconda alzata sono: Marta Perucca (Parrocchia di San Grato); Giacomo

Sofia Desantis

Franco Pozzo (Parrocchia di San Maurizio); Sofia Desantis (Parrocchia di Sant’Ulderico); Ludovica Maria Virginia Pongan (Parrocchia di San Lorenzo) e Stefano Garda (Parrocchia di San Salvatore).
Lo Storico Carnevale proseguirà il 4 febbraio quando, nel Palazzo Municipale il Sindaco affida simbolicamente i poteri civili della Piazza di abba seconda uscita 4Ivrea al Generale imponendogli la fascia bianco-rossa, che viene indossata dalla spalla destra al fianco sinistro annodandola sul medesimo dopo un giro orizzontale sui fianchi. Gli Ufficiali e le Vivandiere indossano a tracolla una fascia simile, mentre quella degli Aiutanti di Campo è rosso-blu. Il Sostituto dà lettura dell’Ordinanza del Generale.
In ottemperanza delle disposizioni del Generale tutti i cittadini presenti in piazza sono invitati abba seconda uscita 3dal Sostituto ad indossare il Berretto Frigio che dalla domenica sarà indispensabile per non essere fatti oggetto di gentile e moderato getto d’arance. Aprono il Corteo Storico l’Ufficiale addetto alle Bandiere, gli Alfieri con le Bandiere delle Parrocchie ed i Pifferi e Tamburi. Seguono a cavallo il Generale, lo Stato Maggiore e le Vivandiere, il Sostituto e gli Abbà. La Marcia procede secondo il seguente percorso: corso abba seconda uscita 5Cavour, corso Nigra, Borghetto, piazza Gioberti, via Arduino, via Palestro, corso Massimo d’Azeglio fino alla Chiesa di San Lorenzo per poi tornare in centro e raggiungere piazza Castello attraverso via Palma e via delle Torri.
Si proseguirà con la festa dei bambini in piazza Ottinetti, la fagiolata e la visita al Vescovo in piazza Castello.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here